« Torna indietro

Premio Mestre di pittura: ecco i vincitori alla cerimonia al Toniolo

4.10.2021 – Un riconoscimento al talento, all’estro creativo e alla passione per l’arte. E’ stato attribuito ai tre vincitori dell’edizione 2021 del “Premio Mestre di pittura” nel corso di una cerimonia al Teatro Toniolo condotta dalla giornalista Maria Pia Zorzi, trasmessa anche in streaming su Youtube.

Sono stati Jingge Dong (primo classificato), Francesco Casati (secondo) e Sergio Manconi (terzo) a conquistare il podio della competizione artistica, che in questa edizione ha visto la partecipazione di oltre 850 artisti, di cui 14 provenienti dall’estero. Al primo classificato Jingge Dong vanno 5.000 euro e la possibilità per l’opera di entrare a far parte della collezione dei Musei Civici a Ca’ Pesaro, nella Galleria Internazionale d’Arte Moderna. Al secondo Francesco Casati e al terzo Sergio Manconi rispettivamente 2.500 e 1.500 euro con la possibilità di esporre l’opera in enti o istituzioni culturali cittadini.

A consegnare i premi, messi a disposizione grazie anche al supporto di privati, il presidente del Circolo Veneto Cesare Campa, organizzatore della manifestazione supportata dalla Fondazione Musei Civici, con patrocinio di Comune di Venezia, Città Metropolitana di Venezia e Regione Veneto, con la collaborazione dell’Accademia di Belle Arti di Venezia e della Fondazione Bevilacqua La Masa. Sono intervenute alla cerimonia anche la presidente del Consiglio comunale e Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Muve.

A giudicare le opere in gara è stata la giuria tecnica presieduta da Gianfranco Marianello, già direttore del Mart (Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto) con la vicepresidenza di Gabriella Belli. La giuria è composta da Karole Vail, direttrice del Guggenheim Museum Venezia; Michele Bonuomo, direttore del mensile “Arte” Mondadori; Riccardo Caldura, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia; Roberto Zamberlan, consigliere della Fondazione Bevilacqua la Masa; Christiano Costantini, curatore del sito “Amici del Premio Mestre di Pittura”; segretario della Giuria Marco Dolfin, storico e critico d’arte e curatore della mostra dei finalisti.

La menzione speciale della giuria tecnica è andata a due artisti: Nadia Costantini e Giacomo Zornetta.

Nel corso della serata è stato attribuito anche il Premio alla Carriera per i suoi “70 anni di attività artistica” al novantenne Ennio Filzi, celebre maestro dell’astrattismo, residente a Mestre. L’artista aveva preso parte anche alla prima edizione del premio, nel lontano 1958.

Un ulteriore premio di 1.500 euro, promosso dalla Cgia di Mestre, è stato consegnato a Rosy Mantovani da una giuria specifica, presieduta da Angelo Zennaro, che ha valutato tra le opere esposte quelle dedicate al tema “Vita e tormento del territorio urbano”. Il quadro entrerà ora a far parte della collezione d’arte esposta nella sede cittadina della Cgia.

Il Premio della Giuria popolare, presieduta da Fabio Tiozzo, è stato invece attribuito a Giampietro Cavedon.

La Fondazione Zanetti Onlus ha istituito il premio dedicato al tema “Il disagio giovanile contemporaneo, rappresentato nella pittura” conferito a Vanna Morini.

Infine sono state assegnate anche due borse di studio: a Giacomo Zornetta, artista under 30 a cui è stata riconosciuta anche una delle due menzioni speciali della giuria tecnica, la borsa “Amici delle arti di Mestre e Terraferma”, mentre a Bruno Fantelli, la borsa “Il circolo veneto”.

Cesare Campa: “Il premio era stato abbandonato negli scorsi anni ma dal 2017 è rinato. Una bella avventura giunta alla quinta edizione”.

Sono ancora in esposizione fino al prossimo 10 ottobre al Centro Culturale Candiani (tutti i giorni dalle 16 alle 20, escluso il lunedì) le 60 opere finaliste dell’edizione 2021.

x