« Torna indietro

Crocetta del Montello, “La Rivoluzione silenziosa dell’arte in Veneto”

Al via da sabato 9 ottobre 2021 la seconda tappa del percorso espositivo triennale che copre il trentennio 1940-1970: da Music a Deluigi e Trancredi. La mostra promossa dal Comune di Crocetta del Montello è organizzata da ArtDolomites

5.10.2021 – Torna a Crocetta del Montello “La Rivoluzione silenziosa dell’arte in Veneto”, seconda tappa del percorso espositivo triennale promosso dall’Amministrazione Comunale. Da venerdì 9 Ottobre 2021 fino a domenica 9 Gennaio 2022 presso Villa Ancilotto si aprono le porte della mostra “1940-1970 da Music a Deluigi e Tancredi”, che prosegue il viaggio cominciato lo scorso anno per scoprire l’evoluzione della pittura veneta dagli albori del secolo fino al Duemila.

L’esposizione è organizzata anche quest’anno da ArtDolomites, curata dalla professoressa Antonella Alban e dal professor Giovanni Granzotto, con la collaborazione di Stefano Cecchetto e il contributo di Cesare Orler. L’inaugurazione si svolgerà venerdì 8 ottobre a partire dalle 18:00 presso il Pala Ancillotto a Crocetta del Montello.

In questo viaggio nell’arte veneta verrà affrontato il secondo Dopoguerra, un periodo di autentica rinascita per tutta l’arte in Italia. Tra i più importanti movimenti di quegli anni, molti affondano le loro radici in Veneto come il Fronte Nuovo delle Arti con artisti come Emilio Vedova, Giuseppe Santomaso e Alberto Viani. A stimolare la crescita dell’arte veneta è anche la ripartenza della Biennale, frequentata da interpreti dello Spazialismo.

 Nella mostra viene data particolare rilevanza alle opere di Music, Deluigi e Tancredi oltre ad ospitare alcuni Maestri, come Alberto Gianquinto, che hanno segnato profondamente il corso dell’arte italiana di quei decenni.

 “Torniamo ad ospitare a Crocetta del Montello una mostra d’arte di alto livello che per noi rappresenta un momento di promozione del territorio e un’occasione per dare un contributo culturale importante – spiega l’Assessore alla Cultura del Comune di Crocetta del Montello, Giancarlo Fritz -. La prima tappa di questa trilogia ha riscosso un ottimo risultato di critica e pubblico e ci aspettiamo di proseguire in questo senso, grazie all’ottimo lavoro di ArtDolomites e dei curatori Antonella Alban e Giovanni Granzotto”.

“La rivoluzione silenziosa dell’arte in Veneto. 1940-1970: da Music a Deluigi e Tancredi” aprirà durante i tre mesi di durata nei seguenti orari: giovedì e venerdì dalle 14:30 alle 19 e sabato, domenica e nei giorni festivi dalle 9 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19. 

x