« Torna indietro

carabinieri

Maltrattamenti in famiglia, minaccia di morte i genitori che rifiutano di dargli soldi. Arrestato figlio

Ancora una triste ed inquietante storia di maltrattamenti in famiglia nel Salento. Dopo gli episodi delle settimane e dei mesi scorsi, una nuova vicenda si è consumata ad Ugento e narra di una situazione che per i genitori del giovane, poi arrestato, andava avanti da tempo ed era diventata insopportabile. All’ennesima richiesta di denaro, questa volta i genitori si sono rifiutati, lui per tutta risposta li ha dapprima minacciati di morte, poi ha impugnato un’ascia, ha distrutto dei mobili in casa e stava per farlo anche con il parabrezza dell’auto. In quel momento sono arrivati i Carabinieri, lo hanno immobilizzato e poi arrestato. I carabinieri della Stazione di Ugento sono intervenuti ed hanno arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia, danneggiamento, estorsione aggravata e continua, un giovane del posto.

Maltrattamenti in famiglia, l’intervento dei carabinieri

L’ennesimo episodio di maltrattamenti in famiglia si è scatenato al rifiuto dei genitori di consegnare dei soldi al loro figlio. Un rifiuto che ha fatto perdere la pazienza ed ogni forma di equilibrio al giovane che ha reagito come abbiamo descritto sopra. Un’ascia di 90 cm. impugnata, tutti i mobili di famiglia danneggiati e poi anche l’auto, parcheggiata davanti all’abitazione. A quel punto l’intervento dei militari, chiamati dai genitori stessi, che sono riusciti a fermare l’esagitato e a bloccarlo, per poi arrestarlo ed accompagnarlo presso la Casa Circondariale di Lecce.

x