« Torna indietro

Torna il progetto di Assindustria Venetocentro per l’orientamento di famiglie, insegnanti e studenti di II e III media

Coinvolti 68 istituti comprensivi di Padova e 66 di Treviso. Dal 12 al 28 ottobre in programma 11 incontri online e dialogo con esperti e imprenditori su attitudini, competenze e opportunità.

Si parte il 12 ottobre con gli incontri per Padova e Cittadella e 1.300 genitori. Il 14 ottobre Oderzo e Montebelluna.

Veneto all’avanguardia educativa. Ma i Neet sono il 16,3% e i giovani profili Stem introvabili per sei su dieci

Nalini: «Vogliamo aprire una finestra sul futuro e sulle competenze per esserne protagonisti»

(Padova-Treviso – 11.10.2021) – L’accelerazione impressa da pandemia e climate change alle transizioni che stanno cambiando il mondo – digitale, energetica, ecologica – mette giovani, famiglie e imprese, e anche la scuola, di fronte a nuove sfide. Competenze digitali (per l’85,7%), per la sostenibilità (77,4) e l’industria 4.0 (75,4%) sono le più ambite dalle imprese venete (Fondazione Nord Est). Non solo saperi tecnici ma soft skill, creatività, capacità di adattamento e di lavoro in squadra, moltiplicano le opportunità. Eppure il divario tra domanda e offerta resta ampio, specie per i profili Stem (l’acronimo inglese per scienza, tecnologia, ingegneria, matematica), dove sono stati più di 2.200 i professionisti ricercati dalle imprese in Veneto nel mese di settembre ma introvabili per sei su dieci. Anche in una regione all’avanguardia educativa come questa, dove il 16,3% dei giovani tra 15-34 anni non studia né lavora (il 25,1% in Italia) e l’abbandono scolastico tocca il 10,5% degli studenti. Da qui l’urgenza di investire energie, progetti e risorse per aiutare i giovani e i genitori a leggere i cambiamenti in atto e ad orientarsi sulle competenze più richieste.

La scelta del percorso di studi più idoneo, secondo le attitudini ma anche il lavoro che cambia, è il cuore di “COSA FARAI DA GRANDE? Ragazzi e genitori di fronte al futuro”, il progetto ideato da Assindustria Venetocentro insieme a un team di esperti, psicologi del lavoro, economisti e imprenditori, con il contributo scientifico di Fondazione Nord Est e il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto. Un format innovativo, tutto online, per aiutare i genitori dei ragazzi di II e III media ad accompagnare con consapevolezza i propri figli nel delicato passaggio tra la scuola media e l’offerta superiore (6 licei, 11 istituti tecnici, 11 professionali, 12 indirizzi di formazione professionale).

COSA FARAI DA GRANDE?” giunto alla sua seconda edizione, proporrà dal 12 al 28 ottobre undici incontri online, su piattaforma Zoom, per le scuole medie dei maggiori centri delle province di Padova e Treviso. Il programma prevede un focus sul valore dell’orientamento, le dinamiche relazionali genitori-figli e l’offerta formativa con lo psicologo del lavoro Angelo Boccato. Quindi l’intervento di Carmela Palumbo, Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale, su dispersione scolastica, occupabilità e successo formativo per titoli di studio.

A seguire una riflessione sulle competenze più richieste e le opportunità professionali con i ricercatori di Fondazione Nord Est e il contributo degli imprenditori sulla realtà economica del territorio. L’invito è rivolto ai genitori degli studenti di 68 istituti comprensivi del Padovano e 66 del Trevigiano che potranno scegliere l’appuntamento più idoneo, per zona, giorno, orario.

Si parte martedì 12 ottobre con il doppio incontro dedicato a Padova, alle ore 18.30, con la partecipazione di Francesco Nalini, Consigliere Delegato Assindustria Venetocentro per l’Education e di oltre 900 genitori; e quello per Cittadella, alle 21.00, con più di 450 genitori iscritti. Il programma prosegue giovedì 14 ottobre, con gli incontri dedicati a Oderzo (ore 18.30) e Montebelluna, alle 21.00. La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento dei collegamenti Zoom, con prenotazione obbligatoria a: education@assindustriavenetocentro.it

«In un mondo che cambia così velocemente, preparare i nostri ragazzi alle sfide del futuro, orientarli verso le nuove competenze e una formazione aperta a imprese e territorio, deve essere un impegno di tutti – sottolinea Francesco Nalini, Consigliere Delegato Assindustria Venetocentro per l’Education. Obiettivo di “Cosa farai da grande” è aprire in tutte le scuole medie una vera e propria finestra sul futuro ed in particolare sulle imprese, affinchè i giovani e i loro genitori, ma anche gli insegnanti, possano conoscere la qualità dell’industria del proprio territorio e le competenze che è necessario acquisire per vivere da protagonisti il lavoro del futuro. Partire dalle competenze, incoraggiarli verso lo studio delle materie tecnico-scientifiche ma anche la creatività e i saperi che sono la forza del made in Italy, è indispensabile per fare un orientamento utile per i ragazzi e le famiglie, ma anche per le scuole. Con la consapevolezza che senza il talento, la motivazione e l’intelligenza dei giovani non potrà esserci vera ripartenza».

COSA FARAI DA GRANDE?”. ECCO IL CALENDARIO.Il progetto di orientamento di Assindustria Venetocentro per genitori e ragazzi di II e III media si articola in 11 incontri in streaming, su piattaforma Zoom, in programma dal 12 al 28 ottobre per le scuole e gli istituti comprensivi dei maggiori centri delle province di Padova e Treviso. Ecco il calendario completo:

martedì 12 ottobre: Padova, ore 18.30 – Cittadella, ore 21.00;

giovedì 14 ottobre: Oderzo, ore 18.30 – Montebelluna, ore 21.00;

martedì 19 ottobre: Castelfranco Veneto-Asolo, ore 18.30 – Conegliano-Vittorio Veneto, ore 21;

mercoledì 20 ottobre: Padova Ovest-Colli, ore 18.30 – Piove di Sacco, ore 21.00;

martedì 26 ottobre: Treviso, ore 21.00;

giovedì 28 ottobre, Camposampiero, ore 18.30 – Este, ore 21.00.

x