« Torna indietro

Palermo, Mimmo Cuticchio incontra Dante Aligheri dal 26 al 31 ottobre

A 700 anni dalla morte di Dante Aligheri, la compagnia dei Figli d’arte Cuticchio rende omaggio al sommo poeta con “La macchina dei sogni“, l’annuale festival che organizza la compagnia stessa. Gli spettacoli si terranno a Palermo, tra il Museo Salinas e il teatro Santa Cecilia dal 26 al 31 ottobre.

Grande protagonista dell’edizione di quest’anno sarà l’inferno dantesco, con lo spettacolo “Sulle vie dell’inferno“. Ad accompagnare il maestro Cuticchio ci sarà un film con la fotografia di Daniele Ciprì. “Tutto è nato da un pupo che ha nome Ariodante – si legge nelle dichiarazioni di Cuticchio all’Ansa – mi sembrò che Ariosto volesse fare omaggio a Dante, e allora dopo più di un anno di inferno che abbiamo vissuto, ogni riferimento a Dante è fortemente voluto. La Sicilia, isola, con nove province, noi piccoli Cuticchio siamo nati in giro nei paesi che mio padre animava con gli spettacoli e con i film d’estate. Ho voluto ricreare quell’atmosfera e i luoghi siciliani saranno i nostri fondali. Ulisse, Omero, già li avevo, poi abbiamo costruito una quarantina di pupi nuovi per viaggiare dentro la prima cantica.
E tra i poeti troverete anche Franco Scaldati. Nei gironi ci saranno pupi con le stesse facce, come maschere teatrali, tutti uguali rispetto ai peccati, all’egoismo, alle ruberie, all’inferno di Dante che è anche il nostro inferno
“.

x