« Torna indietro

Presentato il CD prodotto dal Coro Croda Rossa di Mirano in occasione del 50° anniversario della sua fondazione

12.10.2021 – Il Coro Croda Rossa di Mirano ha presentato oggi il CD prodotto in occasione del 50° anniversario della sua fondazione. Nella cornice di Villa “XXV Aprile” sono intervenuti la sindaca Maria Rosa Pavanello, la presidente del Consiglio Comunale Renata Cibin, il delegato della Città Metropolitana di Venezia Saverio Centenaro, il direttore del Coro Gianni Ancilotto, introdotti dalla presidente Gianna Marcato. E’ stato evidenziato come questa coralità di voci e di sentimenti negli anni abbia saputo mantenere viva, con immutato entusiasmo e crescente bravura, una tradizione di importanza artistica e sociale.


La pubblicazione del nuovo CD rappresenta il primo passo per riprendere il programma dei festeggiamenti per il cinquantennale che il Covid ha bloccato. «In realtà ai “ragazzi” del coro è dispiaciuto soprattutto dover rinunciare a cantare insieme, a sfidarsi in brani sempre nuovi per arrivare ad ottenere quegli effetti musicali a cui tenacemente li guida il direttore», ha spiegato la presidente.


«Nel 1974 nasceva il Coro Croda Rossa, una delle istituzioni culturali miranesi più riconoscibili», ha detto la Sindaca, ringraziando i presidenti, coristi e collaboratori che si sono succeduti negli anni e sottolineando che il segreto di questa longevità sta nel piacere dello stare insieme, che non si limita al gruppo degli amici del Coro ma si apre verso amici di tutta Italia e oltre, in una rete di relazione e scambio con altri Cori. «Il Coro Croda Rossa sa fare musica e sa fare comunità, oltre ad avere doti musicali, culturali ed organizzative» ha concluso.


Il CD, che raccoglie 22 canti ritenuti particolarmente rappresentativi della natura e della qualità del gruppo, è inserito in un agile volumetto, pubblicato col patrocinio della Regione Veneto, della Città Metropolitana di Venezia e del Comune di Mirano. Ai messaggi inviati al Coro per l’occasione dal Presidente della Regione Luca Zaia e dalle autorità locali si aggiungono le testimonianze della presidente Marcato, del direttore Ancilotto e di alcuni coristi che, in rappresentanza di tutto il gruppo, consentono di vivere lo spirito con cui ci si inoltra nella coralità e il senso di un impegno che, creando profonda coesione, prosegue ininterrotto da mezzo secolo.


“Cantare. La nostra gioia. Le nostre tristezze. Il nostro essere veneziani. Ma cantare anche l’amore per il mondo della montagna”. Con queste parole Lucio Parolari, attivo nel Coro nel ruolo di tenore primo, interviene nel volumetto per illustrare lo spirito che ha portato alla scelta dei canti proposti, una panoramica in cui si indovina tutta la passione di quanti del coro fanno parte.


Presenti oggi a Mirano anche numerosi coristi, che da poco finalmente hanno potuto riprendere le consuete due prove settimanali, indispensabili per proporsi al pubblico in un evento che sia all’altezza della lunga tradizione del Coro.
Il CD sarà presentato al pubblico nel concerto che sabato 20 novembre 2021 sarà ospitato nel Duomo di San Michele Arcangelo: una esecuzione dal vivo, in cui finalmente risuoneranno le voci emozionanti dei coristi alla presenza dei loro sostenitori. In questa occasione saranno disponibili le copie del CD.


Un particolare piacevole: Mauro Crivellari, artista pluripremiato del gelato artigianale di piazza Martiri a Mirano, ha dedicato per l’occasione al Coro una delle sue creazioni, un nuovo gusto di gelato che, in omaggio ai coristi, si chiama “Strudel del 50° della Croda”. E’ ispirato ai colori del Coro, giallo e rosso, con una base di vaniglia e una variegatura di pinoli, uvetta e lamponi.

x