« Torna indietro

Trovato il detenuto evaso da Rebibbia due anni fa: si nascondeva in un campo nomadi

Arrestato latitante dal 2019, si nascondeva in un accampamento rom.

Era evaso il 16 dicembre 2019, è stato ritrovato ed arrestato dagli agenti della polizia locale di Roma Capitale del gruppo Marconi

Un cittadino bosniaco di 26 anni, aveva usufruito nel dicembre 2019 di un permesso speciale del quale ha approfittato per evadere dal carcere di Rebibbia. L’uomo è riuscito a far perdere le proprie tracce per due anni.

Dopo accurate indagini però il nucleo della polizia locale di Roma Capitale del gruppo Marconi ha individuato la possibile posizione del fuggitivo in un accampamento nomadi di via Luigi Candoni, a ridosso di una fitta boscaglia.

E’ scattato quindi il blitz, a ridosso dell’alloggio dove si sarebbe potuto trovare il 26enne: 8 unità bloccavano le vie d’uscita anteriori e 9 quelle laterali. Gli agenti sono quindi riusciti a far scattare le manette ai polsi dell’uomo, e a perquisire l’intero accampamento, nonostante il supporto di amici e parenti del latitante, che garantivano vigilanza 24 ore su 24 in caso di arrivo delle forze dell’ordine.

Ora il fuggitivo è a disposizione dell’autorità giudiziaria e dovrà scontare 3 anni e 7 mesi di reclusione.

x