« Torna indietro

Venezia, restauro chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti, al via la raccolta fondi

L’assessore Zaccariotto al concerto benefico

26.10.2021 – L’assessore ai Lavori pubblici e Decoro urbano, Francesca Zaccariotto, è intervenuta alla chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti, all’interno dell’Ospedale Civile San Giovanni, in occasione del concerto benefico “Monos – alle radici Canto sacro” che ha dato avvio al crowdfunding finalizzato al restauro della chiesa. Nel concerto, che rientra nel quadro delle celebrazioni per i 1600 anni dalla fondazione di Venezia, Elena Modena e Zoya Tukhmanova hanno diretto il gruppo femminile dell’InUnum Ensemble in un programma di antiche musiche sacre.

L’iniziativa è a cura del Comitato promotore “Rinascita Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti”, presieduto da Gabriella Chiellino e composto da sette donne.

“Nel nostro mondo di oggi – come spiegato dal Comitato – segnato dalla lotta contro la pandemia da Covid 19, un piccolo gruppo di donne impegnate nella vita della città e legate al ruolo storico dell’Ospedale, ha deciso di riportare a vita la Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti con una attività di restauro, ripristinandone la sua funzionalità all’interno dell’Ospedale e la sua vocazione per la musica sacra antica”.

“Mi fa piacere essere qui come amministratore ma anche come donna – ha detto l’assessore in riferimento all’iniziativa del comitato, composto da sette donne –  Pensare alla determinazione e alla tenacia che le ha unite in questo intento, ovvero raccogliere la somma di un milione di euro che servirà per affrontare il restauro della chiesa, mi fa ben sperare nella buona riuscita del progetto. Una chiesa che ha un suo valore storico e culturale, sono certa che la voce della musica potrà tornare a superare i confini dei muri di questo luogo importante per la città, che proprio attraverso la musica unisce quella che è la parte del corpo con la parte dell’anima”.

Il progetto, nato in accordo con l’Aulss 3 Serenissima, e con il patrocinio della Fondazione Bellisario del Veneto e della Confraternita Scuola Grande di San Rocco, prevede che il Comitato promuova una raccolta di contributi economici tra soggetti privati e pubblici, italiani e stranieri, finalizzati all’esecuzione del restauro della chiesa.

x