« Torna indietro

Italian President Sergio Mattarella (R) greets US President Joe Biden upon his arrival for their meeting at the Quirinale presidential palace in Rome on October 29, 2021, ahead of an upcoming G20 summit of world leaders to discuss climate change, covid-19 and the post-pandemic global recovery, Rome, 29 October 2021. ANSA/FRANCESCO AMMENDOLA/QUIRINAL PRESS OFFICE ++++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++

G20, il presidente Biden incontra Draghi dopo Mattarella. Colloquio anche con Papa Francesco

Dopo il lungo incontro al Vaticano con Papa Francesco, infatti, sono slittati i successivi appuntamenti con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e con il presidente del Consiglio Mario Draghi.  Nell’agenda di Biden ora è previsto l’incontro con il presidente francese Emmanuel Macron

Il presidente americano Joe Biden è andato a Palazzo Chigi per un colloquio bilaterale con il premier Mario Draghi a margine del G20. I due leader erano accompagnati dalle first lady, Jill Biden e Serena Draghi. Il picchetto d’onore dei Lancieri di Montebello, nel cortile del palazzo del governo, ha accolto gli ospiti con gli inni nazionali. All’inno americano Joe e Jill Biden hanno poggiato la mano sul cuore. Il presidente Usa Joe Biden è in ritardo di 45 minuti sul programma della sua prima giornata a Roma.

Dopo il lungo incontro al Vaticano con Papa Francesco, infatti, sono slittati i successivi appuntamenti con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e con il presidente del Consiglio Mario Draghi.  Nell’agenda di Biden ora è previsto l’incontro con il presidente francese Emmanuel Macron.

Il colloquio con il presidente Sergio Mattarella è durato circa 45 minuti. Clima, pandemia e rapporti con l’Unione Europea: questi – si è appreso – sono stati i temi centrali dell’incontro tra il presidente. Il presidente americano Joe Biden ha ribadito al presidente Sergio Mattarella come l’America sia “tornata” e che oggi, accanto all’Alleanza atlantica, perno fondamentale della politica Usa, ci siano per Washington i rapporti con la Ue.

joe biden
ANSA/FRANCESCO AMMENDOLA/

Mattarella, si è appreso, lo ha ringraziato per questa sua particolare sensibilità.  Biden, nel suo colloquio al Quirinale, ha riconosciuto “l’ottimo lavoro” fatto dall’Italia sui vaccini. E ha ricordato, si è appreso, che gli Stati Uniti condividono la necessità di vaccinare i Paesi più fragili senza distinguere tra Paesi alleati e no. Il presidente Mattarella aveva introdotto la questione delle vaccinazioni nel mondo, soprattutto riguardo alla necessità di garantirla ai Paesi più fragili. 

Il presidente americano Joe Biden, parlando con Mattarella sempre della pandemia, ha ricordato la sua proposta sulla sospensione temporale dei diritti sui brevetti dei vaccini. I due presidenti hanno anche convenuto sulla necessità di fare tesoro di questa esperienza di collaborazione internazionale realizzatasi con il covid, in previsione di futuri possibili nuovi episodi di pandemia. Il presidente della Repubblica ha ricevuto Biden e la sua delegazione nella sala del Bronzino del Quirinale. Ampia la delegazione presente: per gli americani anche il segretario di Stato Tony Blinken e il segretario al Tesoro Janet Yellen. Presenti per l’Italia, oltre il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, i più stretti collaboratori del presidente.

“Lei è il più grande combattente per la pace che abbia mai conosciuto”. Lo ha detto Joe Biden a papa Francesco nel loro lungo incontro al Vaticano, secondo quanto riportato dalla Cnn. Il presidente ha donato al pontefice una moneta con il sigillo degli Usa su un lato e dall’altro quello del Delaware, lo stato di cui Beau Biden, il primogenito morto di cancro a 49 anni, era stato procuratore. “Mio figlio avrebbe voluto che lei avesse questa moneta”, ha detto Biden e ha aggiunto scherzando: “La tradizione vuole che se al nostro prossimo incontro non l’avrà, dovrà pagare da bere”. Francesco ha riso alla battuta del presidente. 

Il clima, il Covid e i migranti sono stati al centro dell’incontro tra Papa Francesco e il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden: “Nel corso dei cordiali colloqui ci si soffermati sul comune impegno nella protezione e nella cura del pianeta – informa la Santa Sede -, sulla situazione sanitaria e la lotta contro la pandemia di Covid-19,nonché sul tema dei rifugiati e dell’assistenza ai migranti. Non si è mancato di fare riferimento anche alla tutela dei diritti umani, incluso il diritto alla libertà religiosa e di coscienza”. 

All’arrivo nel Cortile di San Damaso, il presidente Usa Joe Biden, con la first lady Jill Biden, è stato accolto dal Reggente della Casa pontificia, monsignor Leonardo Sapienza. Poi il colloquio con il Papa, nella Biblioteca apostolica.  È stato un incontro molto lungo quello tra Papa Francesco e il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden: un’ora e un quarto circa.  L’incontro nella Biblioteca apostolica è cominciato alle 12.10 e la fine della conversazione privata è stata alle 13.25; poi i saluti e lo scambio dei doni fino alle 13.40. Successivamente Biden si è incontrato con il Segretario di Stato, il card. Pietro Parolin.

Si è trattato dunque di una udienza più lunga degli standard, anche rispetto ai precedenti incontri con i Presidenti Usa: con Donald Trump fu di 30 minuti nel 2017 e con Barack Obama di 50 minuti nel 2014. Alle 13.33 c’è stato l’incontro allargato con il segretario di Stato cardinale Pietro Parolin. Secondo l’agenda della Casa Bianca, l’incontro tra Biden e il Pontefice sarebbe dovuto durare 55 minuti. Joe Biden è il 14esimo presidente americano in vista in Vaticano.

Il secondo presidente cattolico degli Stati Uniti dopo John Fitzgerald Kennedy, che nel 1963, pochi mesi prima di essere assassinato, fu il primo inquilino della Casa Bianca ad essere ricevuto da un pontefice, all’epoca Paolo VI. “È bello essere di nuovo qui”. Queste le parole che, riferisce l’Associated Press, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden avrebbe rivolto al gruppo di Gentiluomini di Sua Santità che lo hanno accolto in Vaticano e lo hanno accompagnato dal Papa. Affiancato dalla first lady Jill, Biden avrebbe scherzato con uno degli addetti all’anticamera: “Sono il marito di Jill”.

Biden da vicepresidente è stato in Vaticano per l’inaugurazione del pontificato di Francesco, nel 2013, e nel 2016 per partecipare a un convegno dedicato al contrasto al tumore. Tra rigide misure di sicurezza la vettura con a bordo il presidente americano e la first lady ha lasciato l’aeroporto di Fiumicino da un settore decentrato intorno alle 02.45 per dirigersi verso Roma, scortata dal lungo corteo di auto presidenziale.

Joe Biden incontrerà domani, a margine del G20 di Roma, il premier britannico Boris Johnson, il presidente francese Emmanuel Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel per discutere la ripresa dei negoziati per il ritorno all’accordo sul nucleare iraniano. Lo rende noto la Casa Bianca.

Il capo di Stato brasiliano è a Roma e in giornata sarà in Vaticano per incontrare Papa Francesco, a seguire anche un incontro con il presidente Usa Joe Biden. Jair Bolsonaro, martedì 2 novembre, sarà in visita ufficiale a Pistoia, dove prenderà parte alla cerimonia in memoria dei soldati dell’esercito brasiliano caduti nella Seconda guerra mondiale. Il giorno precedente Bolsonaro è atteso ad Anguillara Veneta, paese di cui è originario il bisnonno paterno.

x