« Torna indietro

Catania, riunione al Comune con assessore Baglieri: rifiuti via dalla città entro sabato

Dopo la riunione che ha avuto luogo ieri nella sala giunta del Comune di Catania vediamo quali sono i prossimi step riguardanti la raccolta differenziata porta a porta, ma non solo.

Una città piena di rifiuti in diversi angoli e la speranza di vederli scomparire il prima possibile. Si può sintetizzare in questa frase quello che è accaduto negli ultimi giorni a Catania, in quanto diversi luoghi della città, in particolar modo via Palazzotto, via Pietro Novelli, via Plebiscito e parte della zona sud sono stati sommersi da vere e proprie montagne di spazzatura, che in alcuni casi hanno anche invaso la carreggiata.

Da ciò è scaturita l’indignazione dei cittadini, proprio in coincidenza con l’inizio, nella giornata di ieri, dell’espletazione del servizio di raccolta differenziata porta a porta per i lotti Nord e Sud della città. Nella giornata di ieri nella sala giunta del Comune del capoluogo etneo si è svolta una riunione indetta dal sindaco Salvo Pogliese, alla quale hanno partecipato anche il Prefetto, Maria Carmela Librizzi, l’assessore regionale all’Energia e ai Rifiuti, Daniela Baglieri, l’assessore comunale all’Ecologia, Fabio Cantarella, l’assessore comunale alle Politiche Comunitarie, Sergio Parisi, il direttore del Dipartimento Regionale Energia e Rifiuti, Calogero Foti, il presidente della Srr Area Metropolitana di Catania, Francesco Laudani, e il commissario della gestione straordinaria della discarica di Lentini (SR), Lino Castorina.

L’arrivo del servizio porta a porta riveste una grande importanza per la città e gradualmente i cassonetti verranno tolti nella loro interezza. I cittadini delle zone che finora non hanno avuto il servizio porta a porta però si chiedono anche come si dovranno comportare d’ora in poi e in tal senso un’idea la dà lo stesso assessore Cantarella, che spiega come si evolverà d’ora in poi la situazione, anche in relazione all’accordo che è stato preso ieri con i gestori della discarica lentinese.

Quando inizierà la raccolta porta a porta nelle zone in cui ancora non è presente cosa dovranno fare nello specifico i cittadini?

“Nel lotto Nord S.Giovanni Galermo e nel lotto Sud S.Giorgio stiamo già procedendo con la raccolta porta a porta e c’è un calendario a cui i cittadini dovranno attenersi in attesa della nostra consegna dei mastelli, ma già possono conferire il rifiuto differenziato in normalissimi sacchetti. Da questa settimana il porta a porta totale è a S.Giovanni Galermo, fino all’Etna Bar, e a S.Giorgio. Nelle settimane successive c’è un cronoprogramma per arrivare entro fine mese a farlo nella restante parte dei territori del lotto Nord ed entro fine anno per il lotto Sud, quindi Monte Po’-Nesima, Canalicchio-Barriera, Villaggio S.Agata e Librino”.

I rifiuti, non essendoci più i cassonetti, andranno conferiti soltanto nelle isole ecologiche?

“Al momento si possono utilizzare i cassonetti che sono rimasti. In seguito la gente sotto casa metterà il sacchetto e noi lo verremo a pigliare. Daremo anche i mastelli e potranno essere utilizzati anch’essi, mentre l’isola ecologica si può utilizzare in aggiunta quando per esempio si ha un televisore o un materasso o altri rifiuti che non si possono tenere a casa per i quali non si riesce a rispettare il calendario”.

Che novità ci sono dopo l’incontro di ieri al Comune al quale erano presenti i proprietari della discarica di Lentini?

“L’incontro di ieri organizzato in sala giunta e fortemente voluto dal sindaco Pogliese è stato molto importante perché attorno al tavolo tecnico sono stati messi tutti i soggetti e gli enti preposti sotto l’aspetto tecnico alla risoluzione del problema. Per la Regione c’erano l’assessore Daniela Baglieri e il Dipartimento Regionale Acque e Rifiuti, era presente anche la Sicula Trasporti, con il commissario e il direttore tecnico Marco Morabito. Nella riorganizzazione dei flussi di spazzatura dentro la discarica si è trovato uno spazio ulteriore che ci consentirà di portare 300-400 tonnellate in più al giorno e di azzerare entro sabato quello che si è accumulato sul territorio, che sono circa 200 tonnellate. Quindi stiamo procedendo a togliere l’ordinario e anche un piccola quantità in più proporzionalmente in tutti e tre i lotti per poi andare in discarica conferendo quotidianamente questa eccedenza. Questo è l’obiettivo che ci siamo dati”.

LEGGI ANCHE: CATANIA, ADDIO CASSONETTI SPAZZATURA TRA BARRIERA E CANALICCHIO: MA LE “MONTAGNE” SONO ANCORA LÌ

LEGGI ANCHE: ELEVATA AFFLUENZA AL CIMITERO DI CATANIA, MA DANNI MALTEMPO ANCORA VISIBILI – FOTO

LEGGI ANCHE: BORGO-SANZIO, RIFIUTI OVUNQUE, CASSONETTI STRACOLMI DI IMMONDIZIA NEL QUARTIERE. ECCO LE FOTO DEL DEGRADO

LEGGI ANCHE: CATANIA, MONTAGNE DI RIFIUTI IN DIVERSI ANGOLI: BOTTA E RISPOSTA TRA CONSIGLIERI E ASSESSORE CANTARELLA

x