« Torna indietro

Calci celebra la Giornata dell'Unità Nazionale delle Forze Armate

Calci celebra la Giornata dell'Unità Nazionale delle Forze Armate

Calci celebra la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

Anche il Comune di Calci, come altre zone della provincia di Pisa, ha ricordato il 103esimo anniversario della giornata istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale.

Anche il Comune di Calci, così come altre zone della provincia di Pisa, ha ricordato il 103esimo anniversario della giornata istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale.

Questa mattina, in occasione della ricorrenza del 4 novembre, giornata commemorativa dei Caduti nella Prima Guerra Mondiale e giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, l’amministrazione comunale di Calci ha commemorato tutti i caduti con una cerimonia ufficiale e la deposizione di corone di alloro ai monumenti e nei luoghi della memoria disseminati sul territorio.

Calci, la cronaca della giornata

La giornata è iniziata con un momento di riflessione – che si è svolto all’esterno (per osservare le distanze di sicurezza e le misure anti Covid-19) del chiesino di San Rocco del Colle – da parte di don Antonio Cecconi che, nel suo intervento, oltre a invocare la pace in tutto il mondo – specie in quei luoghi attualmente insanguinati da scenari di guerra e conflitti – ha letto insieme ai partecipanti intervenuti la preghiera per la pace.

A seguire le parole del sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti che ha ricordato tutte le vittime “rendendo omaggio alla memoria dei caduti dispersi in tutti i conflitti del mondo che continuano incessantemente a creare sofferenze e lutti. In questa giornata simbolica rinnoviamo la nostra scelta libera per i valori democratici fissati nella Carta Costituzionale, festeggiamo l’Unità nazionale e ringraziamo le nostre Forze Armate rilanciando chiaro e forte il messaggio di pace che ritroviamo in Costituzione”

A seguire, insieme a rappresentanti dell’amministrazione, del consiglio comunale e dell’Anpi Calci intervenuti alla giornata commemorativa insieme ai Carabinieri della stazione locale di Calci e agli agenti della Polizia Municipale, la deposizione di una corona di alloro alla Chiesa di San Rocco del Colle, al Monumento presso Oasi del Sacro Cuore, al Cimitero della Propositura sia presso la Cappella ai Caduti sia presso il reliquiario dei soldati dell’esercito austro – ungarico, al Monumento ai Caduti del Serra (La Gabella), alla Cappella ai Caduti di San Rocco (Montemagno) e al Monumento in Piazza Garibaldi.

Al fianco di questa cerimonia ufficiale, l’amministrazione ha organizzato un altro momento e invita tutta la cittadinanza a visitare per la prima volta – dopo il recupero e la valorizzazione – la Cappella ai Caduti del cimitero della Propositura domenica 7 Novembre dalle ore 9,30 alle ore 12,30. Questa giornata vedrà peraltro la partecipazione delle restauratrici Anna Salvadorini e Carolina Cannizzaro che potranno spiegare l’intervento agli interessati.

Calci, un momento della cerimonia. A sinistra il sindaco Massimiliano Ghimenti.
x