« Torna indietro

Mogliano, celebrazione del 4 Novembre: intitolato un giardino al Milite Ignoto

5.11.2021 – Ieri l’Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto ha celebrato la commemorazione del 4 novembre insieme a tutte le associazioni combattentistiche e d’arma. Tantissima la gente in piazza, assieme a una delegazione di studenti in rappresentanza dell’Istituto Astori e del Liceo Giuseppe Berto e agli alunni delle scuole primarie Piranesi. Il Giardino del Milite Ignoto.

Il Sindaco Davide Bortolato ieri mattina ha svelato l’insegna che intitola al Milite Ignoto il giardino delle ex scuole Rossi sul Terraglio, che in futuro sarà abbellito e attrezzato con panchine, aiuole e alberature. Il giardino sorge dove si è aperto un bellissimo angolo verde di Mogliano in seguito alla demolizione di un edificio obsoleto. “Una bella giornata alla presenza di tanti cittadini e di tutte le associazioni combattentistiche e d’arma – ha detto il Sindaco Davide Bortolato.

Aver dedicato un giardino al Milite ignoto è significativo, perché è un luogo dove ci si può fermare a meditare. A distanza di cento anni, il Ministero della Difesa si è reso protagonista di una meritoria iniziativa: organizzare il “Treno della memoria”.

Il 29 ottobre il Tricolore che 100 anni fa, avvolse la bara del Milite Ignoto è partito dalla stazione di Cervignano Aquileia a bordo di un treno storico, trainato da una locomotiva a vapore. Grande è stata l’emozione dei tanti moglianesi presenti venerdì scorso, in stazione, nel veder passare il “Treno della memoria” in transito verso Roma dove è arrivato il 2 novembre, accolto dal Presidente della Repubblica. Celebrazioni che culminano oggi, 4 novembre, con la cerimonia solenne all’Altare della Patria. Ma anche Mogliano ha voluto onorare degnamente il centenario della sepoltura di quello che è il simbolo di tutti i caduti per la patria: il 31 marzo scorso infatti il Consiglio Comunale unanime ha conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

Abbiamo poi deciso di intitolare un luogo significativo della nostra Città, il giardino delle ex scuole sul Terraglio, a imperitura memoria del Milite Ignoto. È giusto non dimenticare, e che i giovani sappiano che la nostra storia è stata costruita anche con la morte di quei tantissimi soldati rimasti senza nome. Cento anni dopo, il sacrificio del Milite Ignoto ha conservato il senso storico ed è il simbolo del valore di tutti coloro che, in ogni tempo, in ogni occasione e spesso in silenzio, si sono sacrificati per la loro Patria. Dopo un secolo, celebrare il Milite Ignoto significa rendere omaggio alla dedizione, al sacrificio, alla tenacia di quei cittadini che si sono immolati per l’Italia, indicando alle future generazioni il loro esempio, quale dimostrazione di Valore”.

x