« Torna indietro

Il Catania piega la Vibonese nel giorno del pagamento degli stipendi: al Massimino decide Russini

I rossazzurri hanno ottenuto al Massimino una vittoria che li ricolloca in zona playoff.

Il Catania regola di misura la Vibonese al Massimino al termine di una gara combattuta e terminata con diverse scintille tra i calciatori di entrambe le squadre. La vittoria porta i rossazzurri in zona playoff a 19 punti, nel giorno in cui l’avvocato Giovanni Ferraù, presidente della Sigi, ha reso pubblico a noi allo stadio il pagamento del resto degli stipendi per i calciatori.

Baldini si affida al consueto 4-3-3, con Russini, Sipos e Russotto terminali offensivi. D’Agostino, tecnico dei calabresi, schiera un 3-5-2, con Sorrentino e Golfo nel ruolo di punte.

Nei primi minuti gli ospiti cercano di far girare la palla, ma al 3′ Vergara rischia qualcosa nella sua area con Sipos pronto a rubargli il pallone. Al 5′, al primo vero affondo, i rossazzurri sbloccano il risultato: Russotto scodella il pallone in area, Sipos fa da velo confondendo il portiere ospite Marson e Russini spinge la palla in rete. 1-0. Quarta rete stagionale per l’attaccante rossazzurro numero 20.

I calabresi non ci stanno e tentano subito la reazione. Al 13′ Sala blocca un cross di Senesi e tre minuti più tardi si oppone molto bene a Sorrentino riuscendo a ipnotizzarlo in un’azione a tu per tu. Al 21′ il portiere rossazzurro blocca punizione di Cattaneo e nei minuti successivi le squadre si annullano a vicenda.

Al 31′ l’ex Golfo ci prova su punizione, ma il pallone termina di poco fuori e sul rovesciamento di fronte Marson si oppone a un tiro di Russini dopo una bella azione orchestrata da Sipos. Al 37′ Golfo ci prova ancora su punizione, ma Sala blocca e due minuti dopo Greco è costretto a uscire per un infortunio muscolare e a lasciare il posto a Ropolo. Nel primo dei due minuti di recupero del primo tempo gli ospiti ci provano su punizione, ma Rosaia subisce fallo in attacco e il primo tempo si conclude con il Catania in vantaggio per una rete a zero.

La ripresa si apre con un tiro al volo di Sipos dopo un corner che termina di poco fuori. Al 49′ ancora Golfo prova il tiro, ma Sala blocca. Quattro minuti più tardi, sull’altro fronte, è Marson a bloccare un cross di Ropolo. Al 56′ anche Claiton è costretto a lasciare il campo per un problema fisico venendo così sostituito da Ercolani e al 60′ Monteagudo ci prova di testa, ma mette fuori. Cinque minuti dopo è Persano a provarci sempre di testa, ma anche in questo caso il pallone termina sul fondo.

Al 73′ si segnala un nuovo tentativo di Monteagudo, anch’esso terminato fuori, e cinque minuti più tardi Marson mette in corner non senza difficoltà un angolo di Calapai. All’80’ Persano protesta per un presunto contatto in area giudicato regolare dall’arbitro e all’82’ arriva l’episodio che ha fatto discutere: Baldini chiama in panchina Russini per inserire Albertini e durante l’uscita dal campo l’allenatore in seconda della Vibonese spintona l’attaccante rossazzurro per invitarlo, a modo suo, a uscire il prima possibile dal rettangolo di gioco. Ne segue un momento di tensione poi stoppato dall’arbitro. Nei ultimi minuti regolamentari gli attaccanti della Vibonese ci provano, ma senza esito, e i rossazzurri sfiorano il gol con Biondi. Al Massimino tra Catania e Vibonese termina 1-0. Dopo il triplice fischio e prima del consueto giro di campo dei giocatori rossazzurri ci sono state non poche tensioni con i giocatori della Vibonese riguardo al momento della sostituzione di Russini per un finale incandescente.

IL TABELLINO

Catania (4-3-3): Sala; Calapai, Claiton, Monteagudo, Greco; Rosaia, Cataldi, Provenzano; Russini, Sipos, Russotto. Allenatore Francesco Baldini

Vibonese (3-5-2): Marson; Risaliti, Vergara, Mahorus; Senesi, Cattaneo, Basso, Tumbarello, Mauceri; Sorrentino, Golfo. Allenatore Gaetano D’Agostino

Marcatori: 5′ Russini (C)

Ammoniti: 25′ Tumbarello (V), 68′ Basso (V), 70′ Ercolani (C), 88′ Ropolo (C), 90′ + 4′ Sala (C)

Sostituzioni Catania: 39′ Greco/Ropolo, 56′ Claiton/Ercolani, 57′ Cataldi/Izco e Russotto/Biondi, 82′ Russini/Albertini

Sostituzioni Vibonese: 62′ Senesi/Ciotti e Sorrentino/Persano, 75′ Cattaneo/Gelonese e Tumbarello/Spina

Recupero: 2′ 1T, 5′ 2T

Arbitro: Luigi Carella di Bari

Spettatori: 2.261 per un incasso di 14.656 euro.

LEGGI ANCHE: CATANIA-VIBONESE, BALDINI SULLE ASSENZE DI MORO E ZANCHI: “HO DIVERSE SOLUZIONI”

x