« Torna indietro

Da una pagina Facebook Tribunale di Palermo.

Palermo, ai domiciliari l’ex socio di Ciancimino Francesco Zummo, arrestato anche il commercialista Petruzzella

L’oramai novantenne, Francesco Zummo, è stato indagato dalla Procura di Palermo. Nell’inchiesta aperta dalla procura e che ha momentaneamente costretto Zummo ai domiciliari, lo stesso è accusato di riciclaggio e autoriciclaggio di denaro, aggravato dalla transnazionalità. L’inchiesta è condotta con la collaborazione della Dda di Napoli e la Procura Anticorruzione Albanese.
Francesco Zummo è noto per essere un imprenditore Palermitano amico e socio dell’ex sindaco mafioso di Palermo Vito Cincimino. Nell’ambito della stessa inchiesta è stato arrestato anche il commercialista Fabio Petruzzella. Egli sarebbe stato protagonista di un traffico di 19 milioni di Euro spostati su un conto corrente di una banca di Tirana.

Il Giudice Giovanni Falcone fu il primo ad indagare su Zummo, il quale però, in quell’occasione, dopo la prima condanna, venne “salvato” dalla sentenza dell’appello.
Nel 2001 invece, gl’inquirenti albanesi gli chiusero un conto con 150 milioni per la provenienza illecita degli stessi; pare fossero parte del “tesoro” di Ciancimino.

x