« Torna indietro

Belmonte Mezzagno, rapina violenta in tabaccheria, pugni in faccia al titolare

Assalto ad una tabaccheria in corso dei Martiri di via Fani, i rapinatori hanno cercato di legare con fascette elettriche il titolare e immobilizzarlo con il nastro adesivo. L’uomo ha opposto resistenza e i malviventi lo hanno aggredito prendendolo a pugni in faccia. Sulla rapina stanno indagando i carabinieri di Misilmeri. Il colpo messo a segno lunedì mattina ha fruttato 5000 euro circa ai rapinatori che erano in due; il tabaccaio si trova ricoverato in ospedale da lunedì sera.

Assalto ad una tabaccheria in corso dei Martiri di via Fani, i rapinatori hanno cercato di legare con fascette elettriche il titolare e immobilizzarlo con il nastro adesivo. L’uomo ha opposto resistenza e i malviventi lo hanno aggredito prendendolo a pugni in faccia. Sulla rapina stanno indagando i carabinieri di Misilmeri. Il colpo messo a segno lunedì mattina ha fruttato 5000 euro circa ai rapinatori che erano in due; il tabaccaio si trova ricoverato in ospedale da lunedì sera.

I rapinatori sono entrati in azione con il volto coperto da una mascherina verso le 20,30 e non erano armati. Il tabaccaio, un uomo di 60 anni, è stato aggredito dai due che gli hanno anche impedito di chiedere aiuto. I rapinatori hanno poi tentato di immobilizzare l’uomo e in fine lo hanno colpito al volto con pugni. Poi la fuga con i 5000 euro di bottino.

I carabinieri e i sanitari del 118 sono intervenuti immediatamente sul luogo per soccorrere il tabaccaio e lo hanno portato in ospedale. Sembra che l’uomo abbia riportato conseguenze ad un occhio. I carabinieri di Misilmeri stanno studiando i filmati delle telecamere di sorveglianza per risalire agli autori della rapina e delle lesioni procurate al tabaccaio.

Immagine di repertorio

x