« Torna indietro

Senza categoria

Ondata di arresti a Tor Bella Monaca, intercettato un corriere che trasportava oltre 700 g di cocaina

QUATTRO PERSONE ARRESTATE E UNA DENUNCIATA A PIEDE LIBERO.

SEQUESTRATE MIGLIAIA DI DOSI DI DROGA.

ROMA – Le piazze dispaccio di Tor Bella Monaca continuano ad essere “sorvegliate speciali” da parte dei Carabinieri della Compagnia di Frascati che, anche nelle ultime ore, hanno passato al setaccio le strade del popoloso quartiere romano.

Il bilancio è di 4 persone arrestate e una denunciata a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno fatto scattare le manette ai polsi di un romano di 55 anni, con precedenti. L’uomo, notato in atteggiamento sospetto a bordo di un’auto, è stato controllato dai militari: alla loro vista, l’uomo ha iniziato ad innervosirsi eccessivamente, fattore che ha spinto i Carabinieri ad approfondire le verifiche. Grazie ad un’accurata ispezione dell’auto, è stato scoperto un congegno meccanico creato ad hoc che consentiva di rimuovere una parte del cruscotto e rivelare un vano “segreto”, al cui interno sono stati rinvenuti oltre 700 g di cocaina e 515 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. L’auto, la droga e il denaro sono stati sequestrati.

Un cittadino del Senegal di 42 anni, in Italia senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso in possesso di 6 dosi di cocaina e 70 euro in contanti.

Poco dopo, in via dell’Archeologia, un cittadino marocchino di 40 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, alla vista dei Carabinieri ha tentato di darsi alla fuga. Dopo un breve inseguimento è stato bloccato e, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 4 dosi di cocaina e 2 di hashish, oltre 580 euro in contanti. Nella stessa attività, un altro cittadino marocchino di 18 anni, anche lui senza fissa dimora e con precedenti, è stato, invece, denunciato a piede libero dopo essere stato “pizzicato” con 2 dosi di cocaina e 670 euro di provenienza illecita.

L’ultimo a finire nei guai è stato un romano di 45 anni, con precedenti e sottoposto all’obbligo di dimora per 2 anni e all’obbligo di presentazione alla P.G. per pregressi reati, notato in strada, in via Quaglia, mentre stava cedendo un involucro contenente cocaina ad un 39enne romano. Quest’ultimo è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore, mentre il 45enne è stato arrestato.

x