« Torna indietro

“Una vita da social” arriva a Firenze

“Una vita da social” arriva a Firenze

È arrivata a Firenze la quattordicesima tappa della nona edizione di “Una vita da social”, la Campagna educativa itinerante della Polizia di Stato: un Tour di 73 tappe sul territorio nazionale sui temi dei social network e del cyberbullismo.

Questa mattina, scortato da una Lamborghini Gallardo della Polizia stradale, il truck di “Una vita da Social” ha fatto tappa a Firenze in Piazza SS. Annunziata, dove gli agenti della Polizia postale e delle comunicazioni hanno incontrato gli studenti delle Scuole secondarie di 1° grado e del biennio delle superiori.

L’evento è stato introdotto dal prefetto e dal questore di Firenze che, rivolgendosi ai giovani hanno ribadito l’importanza di utilizzate i social e le loro infinite possibilità di comunicazione, con la consapevolezza delle insidie che si possono celare nel web e del fatto che la Polizia postale e delle comunicazioni è sempre pronta a contrastarle. 

Oltre alla dottoressa Alessandra Belardini, dirigente della Polizia postale e delle omunicazioni per la Toscana, all’evento hanno anche partecipato la dottoressa Cinzia Ricciardi, dirigente della Polizia stradale per la Toscana e il dottor Domenico Condello, dirigente della Polizia ferroviaria per la Toscana. 

“Sin dalla prima^ Edizione, con le sue finalità formative e la sua forza comunicativa, la campagna educativa “Una Vita da Social”, ha sottolineato la Dottoressa Belardini, “raggiungendo in Toscana migliaia di studenti e con loro altrettante famiglie, ha fatto ‘entrare’ nelle case delicati temi quali il sexting e il cyberbullismo”.

Alla tappa fiorentina, sono intervenuti anche l’attore comico Alessandro Paci e il conduttore Kagliostro, oltre ad una rappresentanza di Avis Toscana con i suoi volontari.

x