« Torna indietro

Ulss 2, parte la campagna sociale contro l’incontinenza, il 27 novembre camper a Montebelluna

Prima tappa di un tour informativo che vedrà coinvolte anche Treviso, Conegliano, Castelfranco e Vittorio

23.11.2021 – Partirà sabato 27 novembre da Montebelluna “INCONTriamoci”, campagna informativa su incontinenza e stomia. Il camper farà tappa, per informazioni e consigli, in Corso Mazzini, dalle 9 alle 13.

L’iniziativa, che vedrà il camper sostare, in date ancora in fase di definizione, anche a Castelfranco Veneto, Vittorio Veneto, Conegliano e Treviso, rientra in una campagna sociale itinerante aperta a tutti, promossa dall’Ulss 2 in collaborazione con l’Associazione dei pazienti Incontinenti e Stomizzati del Veneto (AISVE), per contrastare la disinformazione sul tema dell’incontinenza.

Gli specialisti e i responsabili delle associazioni saranno a disposizione per consulenze sull’incontinenza e la stomia; è prevista anche la distribuzione di materiale informativo e di un questionario di screening sull’argomento, utile per un’eventuale successiva presa in carico.

“L’incontinenza e la stomia – ricorda il dottor Giulio Aniello Santoro, responsabile del Centro Incontinenze e stomie dell’Ulss 2 – possono essere argomenti imbarazzanti che creano vergogna in chi ne è affetto. Possono alterare in modo importante la qualità di vita e lavorativa e limitare l’intimità fisica ed emotiva, allontanando le coppie e rendendo più difficoltose le relazioni. I tabù che si celano dietro a tale problema impediscono a volte di chiedere aiuto. Questi disturbi interessano fino al 14.5% della popolazione e coinvolgono tutte le fasce d’età ed entrambi i sessi. Ma dall’incontinenza si può migliorare e guarire – sottolinea – rivolgendosi agli specialisti medici che lavorano in Centri dedicati”.

L’Ulss 2 Marca trevigiana, prima in Italia, ha costituito, nell’agosto 2019, una rete che coinvolge cinque ospedali e vede in Treviso il Centro di eccellenza di Terzo Livello. Il Centro prende in carico le persone incontinenti e stomizzate e le avvia ai percorsi di cura.

Nei primi due anni di attività nei vari Centri della rete sono state effettuate, complessivamente, oltre 13.500 prestazioni.

x