« Torna indietro

Catania, Democrazia Partecipata: area fitness Parco Gioeni è il progetto vincitore con il 52 % dei voti

Il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha spiegato come adesso si passi alla fase operativa per la realizzazione.

La realizzazione di una vasta area attrezzata per lo sport e il tempo libero nel Parco Gioeni è il progetto scelto dal 52%dei cittadini che hanno riscontrato l’iniziativa dell’amministrazione comunale di scegliere un’opera da realizzare a Catania, in ossequio alla legge regionale che destina il 2% delle somme trasferite, circa 200mila euro, utilizzando strumenti di coinvolgimento della cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune per Catania.

La consultazione, avviata con un avviso pubblico del sindaco Salvo Pogliese lo scorso 26 ottobre, ha riguardato l’espressione di voto tra quattro progetti di riqualificazione.  

Come modalità di voto si è utilizzato un sistema multicanale: sia quello digitale, tramite Facebook o invio email a un indirizzo istituzionale, sia quella tradizionale della scelta su modulo prestampato, consegnato all’Urp di Palazzo degli Elefanti o nei Municipi. Tra quelli proposti, ha prevalso l’idea di costruire un percorso fitness con spazi per esercizi ginnici nel Parco Gioeni, con attrezzi per la corsa e camminate adatti allo sviluppo della corporeità, sistemando le aree a verde per finalità ludico-sportive, creando una vera e propria palestra all’aria aperta, ha prevalso con 1468 su un totale di 2835 espressioni di preferenza. Al secondo posto si è posizionata la riqualificazione di piazza 2 Giugno, che ha avuto 477 scelte pari al 17%; seguita da vicino dal progetto per l’esecuzione di tre zone scolastiche (450 preferenze) e la riforestazione di quattro parchi cittadini, a cui sono andati 440 consensi, entrambi con il 16 % circa di voti favorevoli. In dettaglio, 2.261 sono stati i cittadini che hanno scelto il social network Facebook per esprimere la propria preferenza; 191 quelli che hanno utilizzato l’invio di una mail e 383 quelli che hanno riempito il modulo prestampato. Rispetto allo scorso anno si è registrato un incremento di oltre il 20% del numero dei cittadini che hanno manifestato la propria scelta.

“Passeremo subito alla fase operativa per cominciare al più presto i lavori nel Parco Gioeni, concretizzando l’iniziativa che i cittadini hanno scelto tra le quattro opzioni sottoposte alla consultazione – ha detto il sindaco Salvo Pogliese-. Peraltro questo primo intervento che eseguiremo nel più grande polmone verde della città coi fondi regionali della democrazia partecipata, sarà seguito da un un’altra importante azione di riqualificazione prevista coi fondi comunitari, sempre in un’ottica di valorizzazione ambientale e ludico sportiva. Ovviamente terremo conto anche delle altre scelte dai cittadini, provando gradualmente a realizzarle appena possibile, pur con le difficilissime condizioni del dissesto finanziario. Ringrazio i cittadini che anche quest’anno hanno condiviso con l’espressione di voto il progetto della Democrazia Partecipata e gli addetti alla comunicazione istituzionale del Comune, che hanno seguito e curato l’iniziativa con il coordinamento e la supervisione del capo di gabinetto Giuseppe Ferraro”.

x