« Torna indietro

A JESOLO UN NATALE ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETÀ

La pandemia COVID-19 non ferma la solidarietà a Jesolo in particolare nel tempo del Natale. Si moltiplicano i gesti di altruismo che coinvolgono in particolare le persone e i nuclei familiari più deboli, già seguiti dai Servizi sociali della città di Jesolo. A questi gesti si aggiungerà presto anche il nuovo pacchetto di buoni spesa per il sostegno alimentare, per un importo di 148 mila euro.

Pubblicato il 27 Dicembre, 2020

La pandemia COVID-19 non ferma la solidarietà a Jesolo in particolare nel tempo del Natale. Si moltiplicano i gesti di altruismo che coinvolgono in particolare le persone e i nuclei familiari più deboli, già seguiti dai Servizi sociali della città di Jesolo. A questi gesti si aggiungerà presto anche il nuovo pacchetto di buoni spesa per il sostegno alimentare, per un importo di 148 mila euro.

In questi giorni, il Rotary Club Jesolo ha provveduto a consegnare, assieme al personale delle Politiche sociali i “pandori di Natale” donati a 160 utenti in carico ai servizi domiciliari, per lo più persone anziane e con disabilità, cui l’associazione offriva ogni anno il pranzo di Natale. L’appuntamento, ormai decennale, rappresentava un’occasione per mantenere vivi rapporti e relazioni con altre persone, non si è potuto realizzare per il persistere dell’emergenza sanitaria. Oltre ai pandori di Natale, il Rotary Club Jesolo ha distribuito sul territorio tramite associazioni e parrocchie oltre 2.500 euro di buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà.

Gli uffici comunali hanno poi ricevuto anche donazioni da parte di aziende del territorio. Si tratta di venti card dal valore di 50 euro ciascuna che potranno essere utilizzate per acquisti presso il supermercato Tosano di Jesolo e di trenta buoni spesa da 30 euro e cinque buoni da 20 euro da impiegare presso un negozio di ortofruttaGeneri alimentari sono stati consegnati alle Caritas parrocchiali per la distribuzione alle famiglie bisognose.

“Il momento difficile dell’emergenza COVID-19 che stiamo vivendo come comunità jesolana non deve farci dimenticare quelle persone, più fragili di altre, sulle quali questa emergenza sta pesando maggiormente. Sono i nostri anziani, in particolare quelli soli o con malattie o disabilità fisiche ma anche singoli cittadini e famiglie che, con le poche risorse a disposizione, fanno enormi sacrifici per sopravvivere – dichiara il vicesindaco e assessore alle Politiche sociali, Roberto Rugolotto –. Il Natale è tempo di feste per tutti, nessuno deve essere dimenticato o lasciato indietro ed è giusto fare tutto il possibile per sostenerci a vicenda. Apprezziamo i gesti di solidarietà di tanti jesolani, associazioni, volontari che in questi giorni si stanno prodigando per far arrivare qualcosa a chi ha poco e, da parte nostra, come amministrazione, l’impegno verso i più deboli resterà una priorità, così come accaduto finora perché possa arrivare un domani migliore”.

Skip to content