« Torna indietro

A Potenza Piccolo in extremis salva il Catania da una sconfitta immeritata: al Viviani finisce 2-2

Un Catania eroico va sotto nella ripresa dopo aver controllato bene la partita, ma la zampata dell’attaccante napoletano acciuffa il pari allo scadere.

Pubblicato il 4 Aprile, 2022

A Potenza il Catania passa subito in vantaggio, subisce il ribaltone nella ripresa, ma proprio allo scadere con Piccolo trova il gol del pareggio per una partita che visto i fuochi pirotecnici grazie anche agli interventi del portiere dei padroni di casa Marcone. Adesso c’è solo da attendere le notizie dal Tribunale.

Mularoni, in panchina al posto dello squalificato Baldini e alle prese con le assenze di Claiton, Lorenzini, Sala, Pino e Bianco, si affida a un 4-3-1-2 con Greco nel ruolo di trequartista alle spalle di Moro e Sipos. Arleo, tecnico dei lucani, schiera un 4-2-3-1 con Guaita, Cuppone e Burzio dietro a Romero.

Dopo poco meno di due minuti Greco prova a lanciare Sipos, ma Marcone interviene in uscita. I rossazzurri approcciano comunque bene la gara e al 4′ sbloccano il risultato proprio con l’attaccante croato, che ben lanciato da Simonetti si invola verso la porta e fulmina il portiere dei padroni di casa. 0-1.

Il gol galvanizza gli ospiti, che subito vanno vicini al raddoppio con Moro, ma il suo tiro termina fuori. Al 10′ Greco ci prova di testa, ma il pallone finisce sul fondo. Subito dopo Albertini crossa e Zampano nel tentativo di anticipare Moro rischia l’autorete.

Sull’altro fronte al 12′ Ercolani anticipa Cuppone prima ancora che questo tirasse e in seguito Romero commette fallo su Stancampiano, uscito in presa alta, dopo un cross. Gli etnei continuano a effettuare un pressing sulla trequarti e al 17′ Albertini crossa in area per Moro, ma l’arbitro ravvisa un fallo in attacco e l’azione sfuma. Sul rovesciamento di fronte Guaita non riesce ad agganciare il pallone, che termine sul fondo e subito dopo è Cuppone a sbagliare una conclusione.

Al 20′ Simonetti sbaglia, ma Stancampiano e Rosaia intervengono per spazzare via il pallone dall’arrivo di Cuppone. Tre minuti più tardi Marcone anticipa Sipos su lancio di Zanchi e sull’altro fronte Romero tenta la rovesciata, ma il pallone termina fuori. Nei minuti successivi la retroguardia degli ospiti tiene botta alle incursioni di Coccia e Cuppone; quest’ultimo al 32′ viene fermato da Albertini.

Al 33′ invece è Ercolani a chiudere su Cuppone e a mettere il pallone in corner, sul quale Moro interviene spazzando; sul finire dell’azione Guaita viene chiuso. Al 39′ Cuppone ci prova, ma il suo tiro finisce fuori, e due minuti dopo Ercolani respinge di testa un cross di Burzio. Sul rovesciamento di fronte Cargnelutti interviene su un lancio di Sipos per Moro. Al secondo minuto di recupero Ercolani di testa respinge sulla linea su tiro di Guaita e sul contropiede dei rossazzurri l’arbitro fischia la fine del primo tempo, che si conclude con i rossazzurri in vantaggio per una rete a zero.

A inizio ripresa i rossazzurri partono subito col piede sull’acceleratore e Marcone deve subito intervenire su Moro ben servito da Sipos. Al 51′ Ercolani respinge in corner un tiro di Cuppone; sullo spiovente la difesa rossazzurra si salva. Lo stesso trequartista dei padroni di casa al 52′ spara fuori.

Al 57′ i padroni di casa protestano per un presunto fallo di mano in area di Cataldi giudicato regolare dal direttore di gara. Nel minuto seguente Coccia interviene su Moro in area, ben lanciato da Russini. Al 61′ però arriva il pareggio dei padroni di casa con Matino, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo ribadisce in rete una prima respinta di Stancampiano. 1-1.

Gli ospiti provano subito a reagire con Sipos, ma Cargnelutti mette in angolo; sugli sviluppi Cataldi viene chiuso. Al 67′ Marcone è miracoloso su un tiro di Sipos e sulla ribattuta Moro non riesce a ribadire in rete. Al 72′ ancora il portiere dei lucani si oppone a Moro dopo un cross di Greco e in seguito scoppia un alterco nel quale ne fanno le spese Rosaia e Marcone, che vengono entrambi ammoniti.

Al 74′ Sandri ci prova, ma spara fuori, ma sullo sviluppo dell’azione i padroni di casa ribaltano il risultato con Ricci, che fulmina di testa Stancampiano su una ripartenza dopo un assist di Salvemini. 2-1. Gli ospiti si sentono colpiti nell’orgoglio e le tentano tutte per rimettere in sesto il risultato, ma la difesa dei padroni di casa fa buona guardia.

All’85’ Matino respinge un tiro di Izco. Subito dopo Zanchi prova a servire Sipos, ma il pallone si spegne sul fondo. I rossazzurri le provano tutte, ma Marcone allo scadere del tempo regolamentare respinge un tentativo di Sipos. Nei minuti di recupero gli attacchi dei rossazzurri sono sterili, ma allo scadere ancora Marcone interviene su Russotto lanciato a rete. Ma quando tutto sembra finito i rossazzurri trovano il pareggio con Piccolo su azione in mischia orchestrata da Russotto. 2-2. Dopo un rilancio di Stancampiano l’arbitro emette il triplice fischio e tra Potenza e Catania finisce 2-2.

IL TABELLINO

Potenza (4-2-3-1): Marcone; Zampano, Matino, Cargnelutti, Coccia; Bucolo, Sandri; Guaita, Cuppone, Burzio; Romero. Allenatore: Pasquale Arleo

Catania (4-3-1-2): Stancampiano; Albertini, Ercolani, Monteagudo, Zanchi; Rosaia, Cataldi, Simonetti; Greco; Moro, Sipos. Allenatore: Luciano Mularoni

Marcatori: 4′ Sipos (C), 61′ Matino (P), 75′ Ricci (P), 90′ + 6′ Piccolo (C)

Ammoniti: 5′ Bucolo (P), 9′ Guaita (P), 22′ Cuppone (P), 37′ Albertini (C), 56′ Simonetti (C), 73′ Rosaia (C) e Marcone (P), 75′ Ricci (P), 85′ Salvemini (P), 90′ + 3′ Izco (C),

Sostituzioni Potenza: 62′ Burzio/Ricci, Bucolo/Costa Ferreira e Guaita/Salvemini, 70′ Zampano/Nigro

Sostituzioni Catania: 58′ Simonetti/Russini, 75′ Moro/Piccolo e Rosaia/Provenzano, 84′ Cataldi/Izco e Greco/Russotto

Recupero: 3′ 1T, 7′ 2T

Arbitro: Daniele Rutella di Enna

x