« Torna indietro

Amministrative: Filograna si ritira dalla corsa per appoggiare Melucci

Pubblicato il 5 Maggio, 2022

Il movimento “Autonomi e partite Iva” sosterrà Rinaldo Melucci. Lo hanno annunciato, in una conferenza stampa nel comitato di via Di Palma, lo stesso candidato sindaco e il presidente nazionale del movimento, il senatore Eugenio Filograna. Alla conferenza ha partecipato anche il commissario nazionale Antonio Pepe.

Tra Melucci e Filograna c’è stato un proficuo confronto, che ha evidenziato i numerosi punti di convergenza. «Ho scoperto che anche lui è autonomo e partita Iva – ha spiegato il senatore – mi trovavo quindi di fronte a uno di noi, di fronte a un politico capace anche di comprendere i problemi degli imprenditori. Ideologie e appartenenze contano poco, se vuoi cambiare le regole del gioco, per questo ci siamo sintonizzati: lui aveva già dimostrato di aver amministrato bene, di aver raggiunto obiettivi importanti, fare un passo indietro per me è stato un atto di umiltà per consentire alla città di avere una vera opportunità di riscatto».

«Oggi non è stato il senatore Filograna a fare un passo indietro – ha però dichiarato Melucci – è il movimento “Autonomi e partite Iva” ad aver fatto un passo in avanti. È il frutto di un lavoro molto intenso, questo accordo, che non mira ad ampliare semplicemente lo spettro della coalizione: con loro arricchiamo e consolidiamo la nostra proposta con competenze e sensibilità. 

Dopo aver lavorato per cambiare l’immagine della nostra città, infatti, puntando verso modernità e diversificazione, abbiamo bisogno di chi sappia interpretare questo nuovo modello. La pandemia ci ha rallentati, così come ha creato difficoltà alle partite Iva che qui, più di altrove, scontavano anche il ritardo a impegnarsi in settori più innovativi, a maggior valore aggiunto. Ora abbiamo l’occasione per recuperare e massimizzare le ricadute del nostro piano di transizione e la storia imprenditoriale di Eugenio, che mi è congeniale, sarà fondamentale. Mi hanno sollecitato a rafforzare i servizi alle imprese e creare un assessorato strategico: una linea che si sposa con la nostra spinta a portare Taranto fuori dalle secche di un vecchio modello di fare politica ed economia». (Comunicato stampa)

x