« Torna indietro

Anche un veneziano tra gli Alfieri della Repubblica

Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime il suo compiacimento ai giovani veneti che hanno ricevuto l’attestato d’onore di Alfiere della Repubblica, insieme ad altri connazionali coetanei che si sono messi in luce per atti di coraggio, solidarietà e impegno ambientale. Tra i quali Mattia Piccoli (11 anni) di Concordia Sagittaria (VE

Pubblicato il 11 Marzo, 2021

Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime il suo compiacimento ai giovani veneti che hanno ricevuto l’attestato d’onore di Alfiere della Repubblica, insieme ad altri connazionali coetanei che si sono messi in luce per atti di coraggio, solidarietà e impegno ambientale. Tra i quali Mattia Piccoli (11 anni) di Concordia Sagittaria (VE) con la seguente motivazione: Per l’amore e la cura con cui segue quotidianamente la malattia del padre e lo aiuta a contrastarla. Il suo impegno è quanto mai prezioso: non è frequente che un giovanissimo svolga, con tanta dedizione, il compito di caregiver, tuttavia la sua esperienza è un esempio anche per i coetanei.

“Il futuro della nostra Regione è in buone mani e l’impegno degli anziani che hanno fatto grande il Veneto con il lavoro e la solidarietà sta trovando nelle nuove generazioni la naturale continuità – dice Zaia -. Mi congratulo con i quattro giovani veneti, premiati oggi al Quirinale dal Presidente Mattarella e li ringrazio per aver ricordato che la nostra regione è terra di volontariato e impegno solidale fin dalla più giovane età”.

“In questo ormai lungo periodo di emergenza pandemica – aggiunge il Governatore – troppo spesso gratuitamente l’immagine dei giovani è stata associata ad egoismo e mancato rispetto delle regole. Questa pattuglia di giovani della nostra regione dà invece conferma che i nostri ragazzi sono capaci di assumersi responsabilità di rilievo e scegliere con passione il volontariato e l’impegno sociale. Il titolo che hanno ricevuto oggi non è soltanto un riconoscimento importante ma è anche un invito a proseguire e ad essere modello positivo anche per gli adulti. A loro rinnovo tutta la nostra gratitudine”.

Skip to content