« Torna indietro

“Faccetta nera” e saluto romano davanti alla sede della Cgil. Denunciati in due per apologia del fascismo

A poche ore di distanza dai fatti di Roma, due giovani salentini sono stati denunciati per apologia del fascismo. I due si sono presentati davanti alla sede della Cgil a Lecce e hanno cominciato ad intonare le note di “Faccetta nera” e, successivamente, sono tornati in auto sempre nello stesso posto ed hanno esibito il saluto romano. La triste vicenda è avvenuta ieri mattina a Lecce in via Merine, davanti alla sede di una delle sigle sindacali più importanti, proprio nel momento in cui era presente anche il Presidente della Regione, Michele Emiliano che stava esprimendo tutta la sua solidarietà per i fatti di sabato avvenuti a Roma.

Digos denuncia i due per apologia del fascismo

Non è un caso ovviamente la scelta temporale in cui le due azioni sconsiderate sono state effettuate. I due sarebbero passati più volte in auto davanti alla sede della Cgil, infatti, e avrebbero alzato il volume del loro stereo che diffondeva le note del brano fascista “Faccetta nera”. In un secondo momento ancora non soddisfatti del tutto, inoltre, sarebbero tornati e avrebbero esibito il saluto romano. Gli agenti della Digos di Lecce, però, hanno identificato e denunciato i due per apologia del fascismo dopo pochi minuti dall’accaduto. Entrambi sono residenti a Lizzanello ed hanno 24 anni. Negli ultimi mesi è la seconda volta nel Salento che qualcuno viene denunciato per il medesimo motivo. Le indagini sono condotte dal pubblico ministero di turno Paola Guglielmi.

x