« Torna indietro

asolo

Asolo aderisce all’Associazione Nazionale dei Centri Storico-Artistici

In occasione della 41sima Giornata Mondiale del Turismo

27.9.2021 – Oggi, lunedì 27 settembre 2021, si celebra la 41sima Giornata Mondiale del Turismo, istituita per il 27 settembre di ogni anno dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per promuovere lo sviluppo del turismo in maniera sostenibile e responsabile. Nell’occasione, il Comune di Asolo comunica la propria adesione all’Associazione Nazionale dei Centri Storico-Artistici (ANCSA), sorta nel 1961 a Gubbio e attualmente presieduta dal Sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati. 

La significativa decisione è stata presa a seguito di una lettera inviata dal Presidente ANCSA Stirati al Sindaco di Asolo Mauro Migliorini. 

Nella lettera, l’Associazione dichiara la necessità di “rafforzare la rappresentanza di città che stanno sviluppando esperienze significative nel campo della pianificazione e gestione urbanistica” in vista della conclusione del ciclo di iniziative “ANCSA Sessanta” per il sessantennale della Carta di Gubbio sulla tutela dei centri storici e per il sessantennale dell’Associazione stessa. Nella comunicazione al Sindaco Migliorini, il Presidente Stirati riferisce come il Coordinatore del Comitato scientifico di ANCSA prof. Franco Mancuso abbia parlato “dell’attività che il Comune di Asolo sta sviluppando sulle tematiche attinenti al mandato dell’Associazione” e chiede al Comune di Asolo di “voler essere parte attiva dell’ANCSA in questo passaggio delicato per le politiche urbane e territoriali”.

Richiesta che l’Amministrazione di Asolo ha accolto con delibera favorevole.  

“Comunicare la partecipazione di Asolo a questa Associazione in occasione della Giornata Mondiale del Turismo non è casuale – dichiara il Sindaco Mauro Migliorini -. Perché il turismo ha un ruolo fondamentale non solo nel valore economico che genera sul territorio, ma anche per le azioni concrete che le città e i luoghi turistici possono fare ad esempio contro il cambiamento climatico, adottando delle politiche per ridurre i consumi energetici e l’emissione di anidride carbonica. Pensiamo ad esempio ai veicoli a metano, alle Ztl nei centri storici, a tutti gli interventi di riqualificazione e di efficientamento energetico e via dicendo. Ma anche il turismo e le conseguenti politiche ad esso legate hanno un ruolo importante per la tutela degli ecosistemi, della biodiversità e delle comunità stesse.” 

“Questi presupposti-  prosegue il primo cittadino – calzano a pennello con tutto ciò che la Città di Asolo sta facendo nel corso di questi anni per la tutela dell’ambiente e della biodiversità e per la promozione del turismo “slow” ed esperienziale, che ami entrare all’interno dei centro storico e della comunità. Per questi motivi l’Associazione Nazionale dei Centri Storico-Artistici ha chiesto l’adesione del nostro Comune, che abbiamo deliberato pochi giorni fa.”

“L’Associazione – conclude Migliorini – ci ha contattato viste le varie azioni che abbiamo messo in atto per la salvaguardia e la rigenerazione del patrimonio urbano e paesaggistico, attraverso molteplici iniziative culturali e operative. Quindi la salvaguardia, il recupero e la valorizzazione non solo del centro storico ma di tutti i nostri territori di interesse storico, culturale, artistico e ambientale. Una richiesta che abbiamo accolto molto volentieri.” 

x