« Torna indietro

Avellino, al netto delle polemiche la città resta senza il mercato settimanale

Pubblicato il 12 Giugno, 2020

Avellino – La città di Avellino è priva del mercato bi-settimanale da dicembre scorso e non è chiaro quando potrà essere ripristinato. Finisce senza vincitori, né vinti, il braccio di ferro tra l’amministrazione comunale di Avellino e gli ambulanti che si erano duramente scontrati sulla location che destinare ad area mercato. Da quasi trent’anni il mercato si sviluppava sul piazzale degli alpini, ma il sindaco, Gianluca Festa, subito dopo il suo insediamento aveva disposto il trasferimento delle bancarelle sul campo Genova, ricevendo gli attacchi da parte degli operatori economici, che ritenevano non fosse una scelta condivisibile perché isolata rispetto al centro cittadino e priva degli strumenti idonei a supporto delle loro attività. Di qui il ricorso al tribunale amministrativo regionale per ottenere l’annullamento della ordinanza sindacale perché campo Genova non era idonea. Ricorso accolto, gli ambulanti pensavano di poter tornare al piazzale degli alpini, ma il sindaco ha fatto richiesta di accertamento alle autorità competenti per verificare se il piazzale fosse idoneo ed ieri l’Asl ha emesso il proprio parere negativo. Dunque, né campo Genova, né piazzale degli alpini. Suscita perplessità la circostanza rappresentata dall’Asl, che ha espressamente osservato di non aver mai ricevuto in passato richieste di accertamento sulla idoneità del piazzale degli alpini ad accogliere il mercato. Moralmente il sindaco ha vinto la battaglia contro gli ambulanti, ma gli resta da assumere tutte le iniziative opportune per adeguare, se possibile, una delle due aree prescelte. Ovviamente il danno è enorme per gli operatori e per i cittadini.

Skip to content