« Torna indietro

Il bellissimo gesto di fair play che “riabilita” la figura di Cristiano Ronaldo [VIDEO]

Pubblicato il 29 Novembre, 2023

Negli ultimi mesi Cristiano Ronaldo ha provocato diverse polemiche per alcuni gesti non proprio irreprensibili sui terreni di gioco. Durante una partita di Champions asiatica CR7 urlò in faccia all’arbitro e a fine partita spintonò via un tifoso che voleva una foto. In un precedente match il portoghese afferrò un avversario per il collo scaraventandolo a terra, e a fine partita fece un gestaccio ai tifosi avversari che inneggiavano a Messi.

Non proprio azioni da campione, anche se CR7 ha ripulito la sua immagine da “Bad boy” grazie ad un bellissimo episodio di fair play.

Cristiano Ronaldo rifiuta il rigore: “Non è fallo”

L’Al Nassr stava affrontando il Persepolis nella partita della fase a gironi della Champions Leage asiatica, quando il portoghese è finito a terra in area dopo un’azione confusa. L’arbitro non ha avuto dubbi e ha assegnato il calcio di rigore, ma il campione di Funchal si è avvicinato al direttore di gara ammettendo che non c’era stato alcun fallo.

In effetti, come si nota dal video, sembra che sia Cristiano Ronaldo a trascinare la gamba verso il piede dell’avversario e in ogni caso il contatto sembra inesistente o comunque molto lieve. L’arbitro ha apprezzato il gesto del portoghese e ha deciso di non decretare il rigore.

Gli scivoloni di CR7

Un bel gesto di CR7, anche perché la partita era sullo 0-0 e il portoghese avrebbe potuto segnare e aggiornare ulteriormente il numero di goal realizzati in carriera con la trasformazione del rigore. L’attaccante ha ricevuto i complimenti dell’opinione pubblica e ha ripulito la sua immagine offuscata non solo dai suoi gesti poco sportivi in campo, ma anche per alcune azioni che sarebbero state pericolosissime per qualsiasi altro essere umano.

Tempo fa CR7 esultò facendosi il segno della croce, gesto abituale quando giocava in Europa ma vietatissimo in Arabia Saudita, dove episodi del genere possono essere puniti addirittura con il carcere. Nel mese di ottobre abbracciò invece una ragazzina disabile iraniana che aveva espresso il desiderio di incontrarlo e lui la baciò e la abbracciò calorosamente, contravvenendo alle leggi penali iraniane che impediscono ad un uomo sposato di toccare e baciare un’altra donna.

About Post Author

Skip to content