« Torna indietro

Boccia: ‘Forza Italia al Sud? Prima lo distruggono, poi portano Ridge. A Taranto storia scolorita’

Pubblicato il 21 Maggio, 2022

“Le scelte incomprensibili di Taranto su un candidato trasformista si sovrappongono alle immagini di Napoli con Berlusconi che parla ancora degli euromissili del 1979, delle posizioni del Pci e Ridge di Beautiful che dà la linea sembrano frammenti scoloriti di un mondo che non c’è più. Il tentativo di Forza Italia nel Mezzogiorno di parlare al Sud in vista delle amministrative, dopo averlo umiliato con i governi di centrodestra e disastrato con le indimenticabili politiche economiche di allora, si commentano da solo e qui in Puglia li ricordiamo molto bene, così come lo ricordano bene i napoletani che non hanno dimenticato nulla della stagione infausta che aveva gli stessi protagonisti di oggi che sono sempre lì, accanto a Ron Moss che gli ha anche ricordato di amare la Puglia. In ogni città italiana sono al traino di Lega e FDI e quando non sono in grado di trovare candidati sostengono, come nel caso di Taranto, addirittura un ex avversario proveniente dalla sinistra, proprio per confermare che loro con i principi hanno litigato da bambini. Il sud, la destra non lo ha mai avuto nel cuore, la Lega poi lo ha saccheggiato e gli altri spesso barattato. Prima lo distruggono, così come hanno fatto con i governi Berlusconi e poi, dopo quasi trent’anni, ci portano anche Ridge. Davvero una triste storia scolorita. Nel 2022 il sud intero, e le nuove generazioni in testa, chiedono progresso e coesione sociale”. Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale, arrivando a Taranto per una serie di iniziative in sostegno del candidato sindaco Rinaldo Melucci alle prossime amministrative.