« Torna indietro

Cambio appalto rifiuti lotti Catania Nord e Sud: avviata procedura a Palazzo della Regione

Alla riunione riguardante la procedura del cambio appalto hanno partecipato pure la Ugl Igiene Ambientale, la Unilavoratori, la Usb lavoro privato e la Sifus Confali.

Pubblicato il 22 Ottobre, 2021

E’ stata avviata questa mattina, nei locali del palazzo della Regione a Catania, la procedura per il cambio di appalto dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti per i lotti “nord” e “sud” della città etnea. Una riunione, quella presieduta dalla dirigente del servizio Centro per l’impiego di Catania, Salvatrice Rizzo, alla quale hanno preso parte l’amministrazione comunale rappresentata dall’assessore all’Ecologia, Fabio Cantarella, la Srr “Catania area metropolitana” con il presidente Francesco Laudani e il responsabile unico del procedimento Carmelo Caruso, l’uscente Dusty e le subentranti SuperEco ed Ecocar.

Per i sindacati la Ugl Igiene Ambientale, la Unilavoratori, la Usb lavoro privato e la Sifus Confali non hanno fatto mancare la loro presenza, mentre Fp Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Fiadel non hanno partecipato, chiedendo un rinvio dell’incontro.

Il primo passo verso la svolta è iniziato – dicono Giuseppe D’Amico e Salvo Strano, reggente e vice della Ugl igiene ambientale – poiché, intanto, abbiamo appreso la ferma volontà da parte dell’ente comunale di procedere con l’inizio dell’appalto dal prossimo 1° novembre, che nelle prossime ore si dovrà tradurre in un atto formale da notificare alle parti attraverso la Srr. In questo senso, quindi, si è provveduto ad una prima ricognizione degli elenchi del personale che la Dusty ha trasmesso nella giornata di ieri e si è dato avvio ad un confronto tra stazione appaltante e imprese per l’allineamento delle unità che dovranno transitare e quelle previste dal capitolato d’appalto. Nello specifico il bando prevede 203 lavoratori per il lotto “nord”, 247 per il lotto “sud” ed il lotto “centro” (che ancora deve essere aggiudicato) interessa 396 unità, per un totale di 846 operatori”.

LEGGI ANCHE: CATANIA, RIUNIONE CAMBIO APPALTO RIFIUTI LOTTI NORD E SUD: SOTT’OCCHIO MANTENIMENTO LIVELLI OCCUPAZIONALI

LEGGI ANCHE: CAMBIO APPALTO RACCOLTA RIFIUTI CATANIA: LUNEDÌ INCONTRO TRA SRR E SINDACATI

In attesa quindi di appianare le eventuali discrepanze che potranno emergere dal raffronto dei dati, la convocazione è stata aggiornata per martedì 26 quando si andrà avanti con i passaggi previsti dalla legge, con SuperEco ed Ecocar che hanno dichiarato di essere già pronte a iniziare.

“Da parte nostra – concludono D’Amico e Strano – abbiamo preso atto circa il volere dell’amministrazione di Palazzo degli Elefanti e non abbiamo alcuna preclusione verso l’immediato avvio dei due lotti. Essendo firmatari di contratto, a differenza di quanto dichiarato da qualche sigla, siamo legittimati a sederci al tavolo di trattativa e, chiaramente, continueremo a stare attenti perché l’assoluta garanzia data dalla clausola sociale sui 450 operatori oggi coinvolti sia categorica e non lasci indietro anche i rimanenti ancora a carico di Dusty. Lavoratori che saranno inseriti nell’avvicendamento nel lotto “centro”, che speriamo trovi presto una ditta affidataria. Nel contempo, saremo vigili perché l’attivazione di questi appalti rappresenta finalmente una nuova e attesa era per una fetta consistente della città da troppo tempo ferma al palo in tema di raccolta differenziata”.

Immagine di repertorio

Skip to content