« Torna indietro

Campagna screening oncologici, Imoco ancora a fianco dell’Ulss 2

Prima testimonial della stagione l’amatissima centrale Robin de Kruijf

22.10.2021 – Il mese di ottobre è tradizionalmente dedicato alla prevenzione e in Ulss 2 la campagna a supporto degli screening in collaborazione con Imoco Volley Conegliano è pronta a ripartire. In questa nuova stagione l’atleta che per prima invita tutti a giocare d’anticipo per battere il tumore è Robin de Kruijf, The Queen per i tifosi, fortissima e amatissima centrale della squadra coneglianese.

“Siamo orgogliosi di poter aiutare come facciamo da sempre la nostra Ulss a sensibilizzare la popolazione su un tema importante come gli screening oncologici – dichiara Piero Garbellotto, presidente Imoco Volley -. Imoco Volley è da tradizione vicina al territorio e sempre volentieri le nostre Pantere sono a disposizione della comunità per iniziative legate al sociale e alla salute!”

“Rinnovo il mio ringraziamento a Imoco Volley per l’importante sostegno che, assieme alle sue atlete, anno dopo anno continua a fornire alla campagna di prevenzione – sottolinea il direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi -. Individuare precocemente lesioni precancerose e tumori è importantissimo per cui invito tutti coloro che ricevono la lettera per eseguire il test di screening ad aderire”.

Dopo il periodo di lockdown gli screening oncologici sono ripartiti garantendo tutte le misure per la sicurezza degli assistiti e degli operatori. L’Ulss 2 ha attivato sedute straordinarie al fine di recuperare gli appuntamenti non calendarizzati durante l’emergenza, installando due nuovi mammografi di screening, a Treviso e Vittorio Veneto. Un terzo è previsto a Montebelluna.

Gli screening oncologici attivi nell’Ulss 2 sono quelli per il tumore della mammella, che prevede la convocazione delle donne nella fascia d’età compresa tra i 50 e i 74 anni; per il tumore della cervice uterina, con convocazione delle donne dai 25 ai 64 anni; per il tumore del colon-retto, con convocazione degli assistiti dai 50 ai 69 anni.

Per quanto riguarda lo screening mammografico e quello della cervice uterina ricordiamo la nuova modalità di prenotazione on line, attuata in collaborazione con Azienda Zero. Una volta ricevuto l’invito è possibile fissare l’appuntamento sul portale https://screening.azero.veneto.it oppure telefonare al numero dedicato riportato nella lettera. Utilizzando il portale screening le donne possono gestire l’appuntamento velocemente e comodamente in totale autonomia.

I DATI

Nel 2020 sono state 40.692 le donne che hanno eseguito la mammografia come test primario di screening e, a fronte di 1.331 approfondimenti effettuati, sono stati individuati precocemente 214 tumori.

Allo screening colorettale hanno aderito 73.022 persone. Sono stati eseguiti 2.781 approfondimenti che hanno permesso di individuare precocemente 58 tumori e ben 707 lesioni precancerose.

Per lo screening cervicale sono complessivamente 26.491 le donne che nel 2020 hanno effettuato il Pap test (25-29 anni) oppure l’HPV-DNA test (30-64 anni) come test primario di screening: sono stati effettuati 1.663 approfondimenti e sono state individuate 136 lesioni quasi tutte precancerose.

x