« Torna indietro

Carol Maltesi: raccolta di fondi per il funerale

Carol Maltesi

Carol Maltesi: il papà lancia raccolta fondi per il funerale

“Carissimi amici di Carol, stiamo per fare una raccolta fondi così da aiutare lei e la sua mamma e fare in modo che abbia un funerale dignitoso. L’offerta è libera, anche una cifra minima avrebbe tanto valore simbolico per noi, ma anche per tutti coloro che la amavano e verrebbe apprezzata enormemente. Grazie di cuore dal suo papà”. Si è espresso

Pubblicato il 13 Aprile, 2022

“Carissimi amici di Carol, stiamo per fare una raccolta fondi così da aiutare lei e la sua mamma e fare in modo che abbia un funerale dignitoso. L’offerta è libera, anche una cifra minima avrebbe tanto valore simbolico per noi, ma anche per tutti coloro che la amavano e verrebbe apprezzata enormemente. Grazie di cuore dal suo papà“. Si è espresso in questo modo su Facebook Fabio Maltesi. Carol era una ragazza di 26 anni che il vicino di casa Davide Fontana, reo confesso, ha ucciso a Rescaldina, in provincia di Milano. Il padre ha organizzato una raccolta fondi per finanziare i funerali. Chi vuol fare una donazione, trova nel post i dati bancari.

Le parole del padre: “troppo pura nel suo cuore e troppo amabile in questo mondo crudele”

Le spoglie mortali della 26enne, due mesi dopo l’omicidio, sono state rinvenute nelle campagne in provincia di Brescia. Il padre scrive spesso sui social, rivolgendosi anche all’uomo che ha tolto la vita alla figlia: “Se un giorno uscirai dal carcere, troverai me fuori ad aspettarti“. E ancora, in un altro post: “Come ti sei permesso di togliere la vita e torturare il bel viso e il corpo della mia bimba, anche dopo la sua morte. Hai distrutto la vita del mio angelo”.

Per questo “mostro” Fabio Maltesi non prova “nessuna pietà” e capiamo perché. L’uomo scriveva nella notte del 9 aprile: “Only the good die young thats why God take her soon because she was too pure in her heart and to lovely in this cruel world“. In italiano suona così: “Solo i buoni muoiono giovani, ecco perché Dio la prenda presto, perché era troppo pura nel suo cuore e troppo amabile in questo mondo crudele”. Il padre vive in Olanda: si augura che i suoi messaggi arrivino “fino in paradiso”.