« Torna indietro

montoro

In caso di positività il sistema comunale è più tempestivo dell’Asl

Ecco come il sistema comunale di Pignataro Maggiore risulta più tempestivo di quello dell’Asl in caso di positività

Il sistema comunale di verifica della diffusione del virus nelle scuole di Pignataro Maggiore per ora sta funzionando.

“Tra ieri ed oggi, infatti, 2 parenti stretti di 4 bimbi che frequentano le nostre scuole sono risultati positivi”. A darne notizia è il sindaco di Pignataro Maggiore, Giorgio Magliocca

“Appena abbiamo avuto notizia delle positività – spiega il sindaco abbiamo messo in quarantena i bimbi e le rispettive famiglie ma, in particolare, la nostra infermiera incaricata (a cui va il ringraziamento dell’amministrazione) si è recata a casa degli stessi per dare esecuzione ad un tampone comunale”.

Per fortuna, i ragazzi sono risultati negativi.

Se, invece, fossero risultati positivi l’amministrazione comunale avrebbe immediatamente messo in quarantena le classi da loro frequentate.

Orgoglio nelle parole di Magiocca: “il sistema comunale funziona perché riesce ad anticipare i tempi dell’Asl”.

“Se ci fossimo affidati ai tempi delle strutture sanitarie, – evidenzia Magliocca, riferendosi ai casi appena descritti – avremmo dovuto attendere almeno 2 giorni per sapere le eventuali positività dei ragazzi”.

“Nel frattempo non avremmo potuto sospendere le attività didattiche in presenza delle classi da loro frequentate – spiega il sindaco – perché i relativi alunni sono considerati dai protocolli sanitari dei semplici contatti indiretti”.

Inutile sottolineare che è proprio in quei due giorni che si diffonde in modo incontrollato il virus.

“E invece con questo sistema – orgoglioso Magliocca – riusciamo a bloccare la possibile diffusione del virus in quei 2 giorni “scoperti”.

“Grazie alla collaborazione di tutti – conclude – e alla capacità di fare rete riusciremo, volta per volta, a neutralizzare i possibili cluster”.

x