« Torna indietro

Catania-Picerno 0-1, Mularoni: “Non ci siamo persi d’animo”

Ecco le parole dell’allenatore in seconda del Catania, Luciano Mularoni, dopo la sconfitta di ieri contro il Picerno.

Pubblicato il 13 Febbraio, 2022

Ecco le parole dell’allenatore in seconda del Catania, Luciano Mularoni, durante la conferenza stampa di ieri al termine della sconfitta di misura al Massimino contro il Picerno.

L’impatto è stato buono – ha detto Mularoni –, siamo entrati in campo bene, convinti e determinati, abbiamo subito creato una palla gol importante. E invece al primo affondo loro hanno fatto gol e alla fine la differenza è importante, perché loro hanno fatto gol. Nonostante questo non ci siamo persi d’animo, abbiamo provato in tutti i modi a rimetterla in piedi e sono convinto anch’io che se riuscivamo a rimetterla in piedi già primo tempo poteva già cambiare qualcosa. Purtroppo non ci siamo riusciti, forse è merito loro che non ci hanno fatto rendere al meglio, non siamo stati sicuramente il miglior Catania della stagione e quindi abbiamo fatto fatica. Nonostante tutto abbiamo creato un paio di situazioni dove il gol ci poteva stare, purtroppo non è andata bene. Per il secondo tempo non penso sia stata questione di stanchezza, ma di spazi perché loro hanno arretrato ancora di più, gli spazi si sono chiusi ancora di più ed era difficile tirarli fuori. Ripeto nonostante questo un’occasione clamorosa c’è stata, però poi se oggi non girava non girava e quindi non siamo stati quella squadra che domina o si mette lì e gioca alla grande come possiamo aver fatto in qualche partita. Abbiamo ancora questi alti e bassi e secondo me dobbiamo migliorarli perché ogni partita deve essere vita per noi. Io credo che se non trovavamo una piazza del genere forse era molto più difficile. I tifosi forse non se ne rendono conto, ma ci danno una forza incredibile tutti i giorni. Ce lo ricordano ogni volta che giochiamo qui al Massimino, ma anche ogni giorno, tanto con i social, la passione che hanno è incredibile. Noi cerchiamo di metterci tutto quello che abbiamo, ma anche di più. Io credo che siamo alla ricerca di forze che forse non sappiamo neanche di avere, però è tutto giusto perché questa piazza e questo popolo se lo meritano. Mi dispiace perché poi i risultati non sempre sono quello che speriamo, però meritano veramente di più. Non c’è tempo di piangersi addosso, di far tanti discorsi, lunedì c’è allenamento e si parte subito per Castellammare, quindi siamo già pronti lì a rimetterci in sesto, a rifarci per trovare subito le energie per andare a fare una grande partita e a trovar dei punti che sono importanti“.

LEGGI ANCHE: AL MASSIMINO IL CATANIA PERDE CONTRO IL PICERNO CON UN GOL DELL’EX REGINALDO