Palermo Economia E Lavoro

Palermo – manifestazione operai blutec a Piazza Indipendenza

Operai Blutec in protesta davanti il Palazzo della Regione Siciliana a Piazza Indipendenza a Palermo. Il 30 Giugno scadranno per loro i dieci anni di cassa integrazione straordinaria. Già durante il sit-in del Primo Maggio Antonio Nobile, segretario generale Fim Cisl Palermo Trapani aveva dichiarato che “I lavoratori non ce la fanno più. Temiamo che non sarà approvato il programma presentato dai commissari straordinari di Blutec si potrebbe arrivare alla liquidazione dell’azienda e quindi ai licenziamenti. In mancanza dell’ok sul piano intanto è fondamentale la proroga dell’amministrazione straordinaria e la concretizzazione delle manifestazioni di interesse per l’area industriale di Termini. Bisogna pensare alle tutele per tutti, dipendenti Blutec e lavoratori dell’ex indotto Fiat perchè ancor più in questo momento non possiamo consentire la perdita di posti di lavoro”.

Covid. A Palermo prorogato divieto vendita alcolici dopo le 18

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando oggi pomeriggio ha firmato una ordinanza che proroga fino a tutto il prossimo 10 Maggio il divieto di vendita di alcolici di qualsiasi gradazione da parte di qualsiasi attività commerciale e distributore automatico dalle ore 18 alle 5 del mattino su tutto il territorio comunale.

Covid – In Sicilia 17 milioni per assistenza ai poveri

L’assessore regionale alle Politiche sociali della Regione Sicilia, Antonio Scavone ha rilasciato un comunicato stampa nel quale commenta il Fondo Povertà istituito dal governo Musumeci per far fronte alle difficoltà delle fasce economiche più deboli. Di seguito le parole dell’assessore.

Opere nell’area industriale di Termini Imerese, accordo tra Irsap e Comune

Sfruttare tutte le linee di finanziamento messe a disposizione dalla Regione Siciliana, dallo Stato e dall’Unione europea per creare infrastrutture a servizio delle azione insediate nell’area industriale di Termini Imerese. Questo l’obiettivo dell’accordo sottoscritto al palazzo comunale di Termini Imerese dal commissario dell’Irsap, Giovanni Perino, e dal sindaco Maria Terranova, alla presenza dell’assessore comunale allo Sviluppo economico Pippo Preti e del direttore generale dell’Irsap, Gaetano Collura.

“A fuoco il coprifuoco” l’iniziativa di Confcommercio Sicilia e Fipe Sicilia

“La nostra non è disobbedienza civile ma il volere alzare la voce rispetto a un provvedimento inaccettabile, ancora di più in una terra come la nostra dove, in estate, con le elevate temperature, il periodo serale è quello scelto per cercare un poco di refrigerio, per ritemprarsi dalle fatiche giornaliere, per godere della brezza marina. E tutto ciò, naturalmente, va ad incrociarsi con le legittime aspettative degli operatori del settore che sfruttano questo periodo per accrescere i loro affari, un’attesa ancora più pressante dopo mesi e mesi di fermo. Confcommercio avvierà, in Sicilia, una raccolta firme su Change.org tra i nostri associati” Così il presidente regionale di Confcommercio Sicilia Gianluca Manenti durante la presentazione dell’iniziativa A fuoco il coprifuoco.

Tragedia al Pagliarelli, suicida poliziotto penitenziario: Massimo Vespia: “In carcere troppo stress”

Aveva 56 anni, era un assistente capo coordinatore del Corpo di polizia penitenziaria presso il carcere Pagliarelli di Palermo e ieri (13 Aprile) si è tolto la vita nella sua campagna di Sambuca di Sicilia. Ancora da precisare le cause reali che hanno portato l’uomo a compiere il gesto, ma il dato è allarmante, come si legge nelle dichiarazioni di Donato Capece (Segretario del Sappe): “È una notizia agghiacciante, che sconvolge tutti noi: dall’inizio dell’anno è il terzo suicidio che contiamo nelle fila del Corpo di polizia penitenziaria, uno dei quattro Corpi di polizia dello Stato italiano”. E aggiunge in oltre: “sui temi del benessere lavorativo dei poliziotti penitenziari l’Amministrazione penitenziaria e il ministero della Giustizia sono in colpevole ritardo”

Covid Sicilia, bonus per il personale medico e sanitario: erogazione da metà dicembre

Covid, dall’Assessorato regionale alla Salute misure a sostegno del personale medico e sanitario, tra cui i lavoratori della Seus 118. Avviata la ripartizione dei fondi contrattuali, per circa 31 milioni di euro, nei confronti delle aziende del Sistema sanitario regionale che poi provvederanno, già dalla metà di dicembre, all’erogazione ai lavoratori

Edizioni

x