« Torna indietro

Violenza familiare

Cava de’ Tirreni, picchiò il nonno per 170 euro. 23enne a processo

Il 23enne avrebbe anche derubato un uomo presso un bancomat a Salerno.

Pubblicato il 28 Dicembre, 2020

Andrà a processo un ragazzo salernitano di 23 anni, accusato di aver aggredito il nonno di 82 anni. Secondo l’accusa il giovane, l’8 settembre scorso, si recò presso la casa del nonno a Cava de’ Tirreni, aggredendolo e usando violenza fisica per sottrargli 170 euro dal portafogli. Durante la colluttazione l’anziano sbattè la testa a terra durante la caduta.

Pende un’altra accusa però nei confronti del ragazzo, che nel mese di agosto si sarebbe avvicinato ad un uomo che stava effettuando un prelievo da un bancomat, per poi colpirlo alle spalle e facendosi consegnare 250 euro sotto minaccia di un oggetto non identificato.

Le testimonianze delle due vittime hanno consentito alle forze dell’ordine di risalire al colpevole, arrestato e poi trasferito in una comunità pugliese.

Skip to content