« Torna indietro

truffe

Chiama la polizia 2060 volte in 9 giorni: arrestato

Una storia davvero incredibile riportata

Pubblicato il 12 Dicembre, 2022

Una storia davvero incredibile riportata da SoraNews24, vede protagonista un uomo di 67 anni che con grande probabilità ha battuto il record di sempre di chiamate alla Polizia, costringendo gli agenti – alla fine – ad arrestarlo.

Pensate, l’attempato signore, chiamava solo per insultare i poliziotti, con una media di una chiamata ogni 6 minuti. Alla fine gli agenti sono andati a prenderlo a casa, lo hanno arrestato, accusandolo di interruzione di servizio pubblico.

2060 chiamate in 9 giorni

Si tratta di un giapponese che è stato arrestato dopo aver chiamato la polizia per più di duemila volte (2.060 per la precisione) in nove giorni. Le chiamate erano tutte dello stesso tenore, ovvero insultare gli agenti, apostrofati come “ladri” e “grossi stupidi stron*i”, con l’uomo che ripeteva, ogni volta, che si meritavano tutti il licenziamento.

Qualcuno ha fatto anche i calcoli di questa incredibile storia: In media, l’uomo di 67 anni ha chiamato per 9 giorni ogni 6 minuti, parlando per un totale di 27 ore al centralino della polizia della Prefettura di Saitama.

La polizia, alla fine, ha raggiunto la casa dell’uomo e lo ha arrestato con l’accusa di interruzione di pubblico servizio. Quando è stato arrestato, come riporta SoraNews24, ha ammesso di essere cosciente che gli agenti, prima o poi, sarebbero arrivati a prenderlo.

Sembra che il 67enne abbia chiamato la polizia molte volte, negli anni, per lasciare messaggi corredati di insulti ma quest’autunno ha davvero esagerato – per qualche misteriosa ragione non ancora spiegata dall’uomo (non collabora molto con le indagini) – diventando oltremodo ossessivo a tal punto da essere accusato di interrompere il lavoro delle forze dell’ordine.

About Post Author

Skip to content