« Torna indietro

Come eliminare la cellulite: consigli per farlo

Pubblicato il 13 Ottobre, 2020

La cellulite è un problema di non poco conto per un gran numero di donne a prescindere dalla loro età e stato fisico: secondo una statistica risalente al 2018, ben il 90% di esse ne soffrirebbe, non solo quelle sovrappeso, ma anche le altre.
Un problema aggravato dallo stress, che produce il cortisolo con risultati nefasti per gambe e glutei.
Andiamo a conoscere meglio questo nemico dell’estetica, anche per tentare di comprendere come possa essere contrastata o, in alcuni casi, eliminata. Il tutto aiutandoci con i consigli indicati su http://womenmag.eu.

Cos’è la cellulite

Per cellulite si intende quell’inestetismo della pelle che si manifesta con l’effetto cosiddetto a “buccia di arancia”, ovvero un aspetto bucherellato che rappresenta la testimonianza evidente dei problemi che affliggono il tessuto connettivo sottostante.
È questo il livello in cui va ad accumularsi il grasso, dando vita ad un aumento di volume delle cellule adipose. Una concentrazione che riguarda in particolare i fianchi, le cosce e i glutei.

Stress, ma non solo

Se lo stress è tra le principali cause della formazione di cellulite, altro elemento che gioca in tal senso è l’azione degli estrogeni, ovvero gli ormoni sessuali femminili che spiegano il perché gli uomini non soffrano di questo problema.
Proprio loro sono in grado di favorire l’accumulo di liquidi e provocare l’aumento di volume del pannicolo adiposo, ovvero delle cellule poste sotto la cute. In tal modo si innesca il processo che provoca ritenzione idrica e rigonfiamento, testimoniati in superficie dal famigerato aspetto a buccia d’arancia.  

I consigli per combattere la cellulite

E veniamo alla parte principale: è possibile contrastare la cellulite? Ci si può provare mettendo in essere comportamenti e stili di vita di un certo tipo, ovvero:

1) bere almeno 1,5 litri d’acqua ogni giorno. In tal modo diventa possibile stimolare la diuresi (con conseguente depurazione da tossine) e la circolazione linfatica;
2) eliminare o limitare drasticamente l’utilizzo di bevande gassate, che contengono un elevato quantitativo di zuccheri e prodotti chimici anche nelle versioni “light” o “zero”. Lo zucchero raffinato non solo provoca l’ingrassamento, ma favorisce la ritenzione idrica, quindi l’accumulo di liquidi nel tessuto adiposo;
3) curare meglio l’alimentazione. Partendo dalla forte riduzione di alimenti come i fritti, i dolci (in particolare confezionati) o i salumi, che contengono molti grassi e zuccheri. Da ridurre anche il sale, sostituendolo con spezie e erbe, l’olio e il burro;
4) fare sport o comunque molto movimento, in modo da favorire la circolazione ed elasticizzare la pelle. Quando è possibile lasciare la macchina per camminare, preferendo le scale all’ascensore. Anche la camminata veloce è in grado di assicurare notevoli vantaggi, se magari non si ama eccessivamente la corsa. La cosa realmente importante è praticare un’attività fisica a bassa intensità e prolungata nel tempo. Molto più indicata degli sport ad alta intensità per favorire la lotta alla cellulite.