« Torna indietro

Come la tecnologia ha rivoluzionato il calcio negli ultimi 20 anni

Pubblicato il 29 Marzo, 2022

L’innovazione tecnologica ha totalmente rivoluzionato anche il mondo del calcio professionistico negli ultimi 20 anni nella sua totalità, situazioni, azioni o rimedi che in passato potevano prendere tantissimo tempo (molto spesso più del dovuto), oggi si traducono in azioni che vengono risolte o con un semplice clic o con l’ausilio di tecnologie di ultima generazione e riducono notevolmente i tempi d’attesa. Entrando nello specifico è possibile affermare che l’evoluzione tecnologica è riuscita nell’intento di fornire maggiori vantaggi non solo ai giocatori e alle società sportive ma anche ai tifosi e agli appassionati di sport.

Fare i biglietti per andare allo stadio

Una delle rivoluzioni più efficaci della tecnologia è stata proprio la possibilità di acquistare i biglietti per una partita con un supporto tecnologico come pc, smartphone o tablet. In questo modo è possibile evitare di trascorrere diverse ore imbottigliati nel traffico per dover raggiungere il botteghino, non dover fare la fila per acquistare un biglietto.

Organizzare i viaggi per le trasferte

In molti casi andare a seguire una partita in trasferta significa affrontare un vero e proprio viaggio che nella maggior parte dei casi si trasforma in una piccola vacanza. Oltre ad acquistare i biglietti bisogna prenotare un mezzo di trasporto come bus, nave, aereo o treno e pernottare in una struttura alberghiera. La tecnologia ha reso possibile effettuare tutte queste operazioni in pochissimi minuti, senza la necessità di dover raggiungere la stazione per i biglietti, un’agenzia di viaggio e il botteghino.

Le statistiche per i pronostici

Dalla schedina del Totocalcio alle scommesse calcio, oggi è possibile seguire le statistiche e le partite in diretta su siti come Betfair e tanti altri, mentre in passato la radio, i giornali e la televisione erano gli unici canali a dare queste informazioni.

Le cure mediche per i giocatori

Negli ultimi anni si è assistita a una diminuzione eccezionale dei tempi di recupero degli infortuni, se fino a qualche decennio fa alcune tipologie di infortuni richiedevano più di 6 mesi o anni per il recupero del calciatore, oggi è possibile tornare in campo già dopo 3 mesi anche per infortuni gravi al ginocchio o alla caviglia. Questa è sicuramente una delle conquiste più grandi che la tecnologia ha compiuto.

Ogni squadra è diventata un brand

Non soltanto in Serie A ma anche nelle categorie inferiori ogni squadra è maggiormente esposta al pubblico grazie ai social network, questo significa comunicare direttamente con i tifosi e offrire notizie in anteprima. La tecnologia ha aiutato le squadre di calcio a diventare delle vere e proprie aziende e negli ultimi anni anche gli sportivi sono diventati una vero e proprio brand.

Ogni calciatore è diventato un brand

Immaginiamo i milioni di follower che seguono sui social Cristiano Ronaldo, Messi e tantissimi altri calciatori, ecco come grazie ai canali multimediali di Instagram, Facebook e così via, ogni atleta è diventato un brand che rappresenta se stesso, che a sua volta rappresenta sul suo profilo altre aziende.

About Post Author

Skip to content