« Torna indietro

comuni

CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI BENI DI PRIMA NECESSITÀ

Il Comune di Piombino impegnerà la cifra di 139 mila euro a sostegno delle famiglie in difficoltà nell’acquisto di beni di prima necessità: è quanto deliberato dall’amministrazione nell’ambito del progetto di supporto economico dei nuclei familiari residenti nel Comune. 

“Questo importante sostegno economico ha l’obiettivo di aiutare le famiglie che si trovano in una situazione di grave difficoltà – ha detto il sindaco Francesco Ferrari – e si inserisce all’interno del più ampio progetto di interventi di sussidio già realizzati dall’amministrazione. Molte famiglie versano oggi in una delicata condizione finanziaria a causa delle chiusure determinate dalla pandemia e della crisi economica che, ormai da anni, colpisce il nostro territorio; con questa misura il Comune di Piombino intende porgere il proprio aiuto ai soggetti più fragili, in maniera tale che possano provvedere a dotarsi dei beni di prima necessità.

Nei prossimi giorni verrà predisposto il bando e successivamente i cittadini potranno presentare le domande. Si tratta del primo intervento dopo il passaggio di testimone da Carla Bezzini a Vittorio Ceccarelli all’assessorato alle Politiche sociali; un’occasione per ringraziare Carla per il prezioso lavoro svolto finora, compreso quello della delibera in questione, ed augurare a Vittorio un sentito in bocca al lupo”.

Saranno ammessi al contributo i nuclei familiari residenti nel Comune di Piombino che presenteranno domanda, una per nucleo, e che siano in possesso di un indicatore Isee fino a un massimo di 9.700 euro, elevabile a 16.500 euro per i nuclei con almeno 4 figli minori a carico. Il contributo è finalizzato all’acquisto di prodotti di prima necessità negli esercenti che hanno aderito al progetto. Le risorse fanno parte del Fondo di solidarietà alimentare Por-Fse 2014-2020.

x