« Torna indietro

Corso gratuito di primo soccorso e di disostruzione pediatrica ad Afragola

Il corso, organizzato da La Battaglia di Andrea, si svolgerà lunedì 14 febbraio.

Pubblicato il 10 Febbraio, 2022

Ancora iniziative volte a facilitare la vita dei disabili e dei loro familiari promosse da La Battaglia di Andrea, ad Afragola, in provincia di Napoli; il prossimo lunedì 14 febbraio l’associazione, con il patrocinio morale del comune di Afragola e la partnership con la Protezione Civile “Le Aquile di Casoria”, ha organizzato un corso gratuito di primo soccorso e di disostruzione pediatrica e per adulti, per familiari di bambini disabili.

“Molto spesso la paura più grande è che tuo figlio si possa strozzare con cibo o oggetti piccoli – dichiara Asia Maraucci, presidente de La Battaglia di Andrea – specie per i bambini che stanno iniziando la masticazione o che comunque hanno problemi nel deglutire. Questo è un problema che ci siamo posti noi per primi, ed ecco che abbiamo deciso di frequentare un corso per imparare, e proprio perchè sappiamo che è un problema comune – prosegue – abbiamo deciso di estenderlo ad altri genitori, perchè purtroppo i nostri problemi, sono i loro stessi problemi, e noi, nel nostro piccolo, vogliamo aiutarli, rendendoci utili e organizzando questo corso gratuito che si terrà nei locali della biblioteca di Afragola grazie al patrocinio morale del comune che ha creduto in questa splendida iniziativa, iniziativa piaciuta subito ad Umberto Simonetti, presidente de La Protezione Civile Le Aquile di Casoria, il quale subito ci ha dato la sua disponibilità per tenere i corsi.

Il nostro scopo – conclude – è estenderci con questa iniziativa, riuscendo a formare quanti più genitori possibili, e perchè no, estenderci ed aiutare anche le categorie professionali che hanno a che fare con bambini disabili con corsi, full immersion e corsi di aggiornamento; la sicurezza e il benessere dei nostri piccoli deve stare al primo posto!”.

Solo pochi giorni fa una farmacista salvò la vita ad un anziano in un ufficio postale di Posillipo con una massaggio cardiaco, a dimostrazione che pratiche e interventi di pronto soccorso possono realmente salvare vite umane.