« Torna indietro

Covid e regione Lazio, la possibilità di tornare in zona Arancione si avvicina

Le prossime due settimane saranno fondamentale per decidere il colore della regione Lazio

Un eventuale cambio di fascia porterà nuove restrizioni soprattutto per i cittadini che non hanno ancora ricevuto una dose di vaccino, avranno bisogno del certificato rafforzato per entrare nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi.

L’assessore alla sanità Alessio D’Amato ha confermato che un cambio di colore è probabile, anche se “non nell’immediato”. I rischi, come al solito sono legati all’incidenza dei ricoveri e alla pressione ospedaliera.

Si attendono dunque i numeri che l’Istituto Superiore di Sanità comunicherà Venerdì 28 Gennaio che potrebbero decretare il cambio di colore già da Lunedì 31. IL Lazio per evitare tutto ciò dovrà avere i ricoveri ordinari sotto la soglia del 30% e le terapie intensive sotto quella del 20%. La classificazione complessiva del Lazio, tenendo conto anche dell’indice Rt, ora all’1.6 è alta.

Per quanto riguarda i pazienti ricoverati in terapia intensiva, solo il 5,5% ha ricevuto la terza dose di vaccino. Nicola Zingaretti, come riporta Roma Today, ha dichiarato: “Nelle terapie intensive del Lazio solo il 5,5% ha ricevuto 3 dosi di vaccino. Mentre il 66,3% non è vaccinato pur essendo i non vaccinati meno del 5% della popolazione adulta totale”, secondo lui questa è “l’ennesima clamorosa conferma che questa tragedia che stiamo vivendo avrebbe avuto un impatto incredibilmente minore se tutti si fossero vaccinati e in gran parte è figlia dei dubbi o contrarietà sui vaccini”.

x