« Torna indietro

MEZZI PUBBLICI TRASPORTO PUBBLICO METRO M3 LINEA GIALLA METROPOLITANA SEGNALETICA ORIZZONTALE PER LA DISTANZA DI SICUREZZA IL DISTANZIAMENTO SOCIALE PASSEGGERI

COVID-ITALIA: TRASPORTO, MASCHERINA FFP2 OBBLIGATORIA PER LEGGE DAL 25 DICEMBRE E GREEN PASS SEMPRE. Scarica il decreto in PDF

In zona arancione servirà il Super green pass per salire su aerei, treni, navi e traghetti autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni.

Costanti controlli sui mezzi pubblici e multe per i trasgressori. i passeggeri che superano i 12 anni per viaggiare devono avere il Green pass.

Il Decreto-legge 24 dicembre 2021 , n. 221 “Proroga lo stato di emergenza nazionale e approva ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19”, a fronte dell’aumento dell’incidenza del numero dei casi e della diffusione della nuova variante Omicron.a livello nazionale 

Secondo le disposizioni governative,  dal 25 dicembre 2021 fino al 31 marzo 2022 (data di cessazione dello stato di emergenza):

PER VIAGGIARE – Per spostarsi con il trasporto pubblico diventa obbligatorio indossare le mascherine di tipo FFP2 a bordo e in attesa nelle stazioni e alle fermate. Tenetela bene, coprendo la bocca e il naso.I passeggeri inoltre devono avere il Green pass per viaggiare sui mezzi, OBBLIGATORIO già dal 6 dicembre 2021.

Chi  ha un’età superiori ai 12 anni se viaggia su bus, tram, metro e treni regionali deve essere in possesso del Green Pass Base, quello che si ottiene anche con un tampone negativo. La validità è di 48 ore se il tampone è quello rapido; 72 ore se è quello molecolare. 

Le uniche esenzioni riguarderanno i soggetti di età inferiore ai 12 anni e i soggetti esentati dalla campagna vaccinale.

FORZE DELL’ORDINE – Polizia, Carabinieri e Polizia Locale, d’intesa con le aziende del trasporto pubblico che operano sul territorio, saranno impegnati nelle attività di verifica, a campione, sul possesso del certificato verde tra i passeggeri di bus e metro, con controlli anche alle fermate e ai capolinea.

I controlli dei vigili scatteranno in particolare ai capolinea e alle fermate bus e si alterneranno verifiche in forma statica con altre eseguite da squadre “itineranti”. 


Per quanto riguarda Polizia e Carabinieri, saranno destinate ai controlli per il green pass dei passeggeri quote di personale provenienti da tutti i commissariati e dalle compagnie presenti sul territorio. 


I controlli verranno effettuati durante l’intera giornata e si concentreranno a terra nelle fermate delle tre linee della metropolitana.  In base al decreto,  anche il personale delle aziende dei trasporti è autorizzato a fare verifiche quindi a controllare se il passeggero è in regola.


Le nuove regole entrano in vigore in tutta Italia, in base al decreto che istituisce anche il Super green pass.
Per viaggiare localmente non serve dunque il Super green pass – rilasciato a vaccinati e guariti – né durante le festività (ossia dal 6 dicembre al 15 gennaio, periodo durante il quale serve il Green Pass rafforzato anche in zona bianca per servizi come il cinema e il ristorante) né successivamente. 


Green pass sempre e ancora obbligatorio anche per quanto riguarda i mezzi di media e lunga percorrenza (aerei, navi, treni Intercity e Alta Velocità, corriere funivie, cabinovie, impianti sciistici). 
Sull’intera rete ferroviaria e per i mezzi pubblici resta quindi sufficiente la Certificazione Verde semplice in zona bianca e gialla. 

In zona arancione servirà il Super green pass per salire su aerei, treni, navi e traghetti autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni.

x