« Torna indietro

Darren Seferina è dell’UnipolSai Fortitudo Bologna

Baseball. Darren Seferin è dell’UnipolSai Fortitudo Bologna, lo rendo noto la società felsinea.

Pubblicato il 17 Febbraio, 2022

Baseball. Darren Seferina è dell’UnipolSai Fortitudo Bologna, lo rendo noto la società felsinea.

La Fortitudo baseball sta completando il roster per iniziare il massimo campionato italiano di baseball 2022, stagione ormai da qualche settimana in fase di preparazione e che prenderà ufficialmente il via fra circa un mese e mezzo. Una importante novità è maturata in questi giorni, con la società bolognese che si è assicurata le prestazioni di Darren Seferina, forte interno, classe 94, atleta comunitario in quanto cittadino dei Paesi Bassi, che ha abbracciato il baseball professionale nel 2014, scelto dalla franchigia MLB dei Cardinals. Al nuovo atleta biancoblu lo staff tecnico ha deciso di assegnare l’importante e delicato ruolo di interbase.

Darren Ferdinand Seferina nasce il 24 Gennaio 1994 (28 anni compiuti da poco) a Willemstad, Curaçao; da bambino partecipa per due volte con Curaçao alle Little League World Series, con un secondo posto assoluto nel 2005 e si trasferisce giovane negli Stati Uniti e precisamente in Florida, dove si sviluppa come giocatore di baseball, in particolare andando a ricoprire il ruolo difensivo di interbase. Nel corso degli studi (High School: Trinity Christian Academy, Deltona, Florida; College: Miami-Dade College, Homestead, Florida) si dimostra un valido atleta, sfruttando in particolare la velocità degli arti inferiori e delle mani, crescendo progressivamente nello sport del baseball, suscitando un’ottima impressione da parte dei suoi allenatori. La stagione di Junior College 2014 lo 

vede protagonista, contribuendo al successo degli Sharks nel campionato dello Stato e al secondo posto alle Junior College World Series, disputate a Grand Junction, Colorado. Notato dagli scouts dei St. Louis Cardinals, Darren viene scelto al quinto giro dei draft del giugno 2014, al numero 165, con un contratto da 100 mila dollari, iniziando un rapporto durato fino al 5 maggio 2018, che lo porta a militare fino al doppio A, ricoprendo prevalentemente il ruolo di seconda base, con il quale chiuderà la sua esperienza MiLB con la media difensiva di .970. Ingaggiato poco dopo dai Milwaukee Brewers, conclude la stagione con questa franchigia e il 2 novembre assume lo status di free agent, chiudendo la sua carriera in Minor League con 443 gare all’attivo, .266 in battuta, .338 di media arrivi in base, .381 di media slugging (70 doppi, 33 tripli, 18 fuoricampo), 235 punti segnati, 131 RBI, 111 basi rubate (a fronte di 44 colti rubando).

Sviluppato come battitore mancino, tira destro, alto 175 cm. per 79 kg. di peso, sfrutta le proprie caratteristiche fisiche per mettere in campo eccellenti doti difensive, in particolare come range, ma anche offensive, con qualità da leadoff, risultando un corridore veloce, un vero e proprio “base-stealer”, capace anche di “allungare” la valida di una base e di trasformare battute in diamante in singoli interni, di battere nel gap, ma all’occorrenza anche realizzare battute profonde. Un tipo di giocatore, duttile sia in ottica lineup che di position player, che si può adattare alla perfezione al campionato italiano e attirare i consensi dello staff tecnico biancoblu, guidato da Daniele Frignani. La sua stagione di College 2014 è da incorniciare: batte .405 per gli Sharks (la squadra del Miami-Dade College) in 54 partite con 56 punti segnati, 39 RBI e 34 basi rubate. Dopo il draft, i Cardinals lo assegnano agli State College Spikes (State College, Pennsylvania), con i quali disputa 51 incontri in singolo A short season, battendo .294, con 8 doppi, 3 tripli e 20 basi rubate. Nel 2015 sale in singolo A, disputando da seconda base titolare un’intera stagione con i Peoria Chiefs (Illinois, Midwest League), con i quali batte .295 in 107 gare, con 26 doppi, 12 tripli e 4 homerun (slg .446). Nel 2016 sale in singolo A avanzato, con i Palm Beach in Florida League, fermandosi a 70 gare, nelle quali comunque batte .247 ed ottiene il suo record di basi rubate: ben 32, meritandosi la conferma anche per il 2017, quando disputa altre 70 partite (.278 in battuta, con 11 doppi, 9 tripli e 2 fuoricampo), alle quali aggiunge altre 48 gare disputate in doppio A con Springfield in Texas League, battendo con medie del tutto analoghe. Sono stagioni intense, ricche di soddisfazioni anche personali: al suo esordio in Minor League (2014) è inserito nella formazione All-Star di Lega di middle season, risultato ottenuto anche nel 2017 quando milita con Palm Beach; nel 2015 è invece inserito nella formazione All-Star di Lega di post season, mentre gioca per Peoria, dopo che a giugno era stato nominato giocatore del mese da “The Cardinal Nation”; infine, il 2 luglio 2017 è nominato giocatore della settimana della Florida State League. Nel 2018 si conclude il suo percorso in Minor League, iniziando la stagione con Springfield, proseguendo con i Biloxi Shuckers (AA) e Wisconsin Timber Rattlers (A), una volta passato in forza ai Brewers. La stagione si conclude con 97 gare complessive e una media battuta di .214, con 12 doppi, 3 tripli e 6 fuoricampo. Nel dicembre 2019 viene ingaggiato dai Winnipeg Goldeyes, team di Independent League (American Association), del capoluogo della provincia di Manitoba (Canada occidentale). La stagione 2020 è annullata per ragioni di Covid 19, mentre nel 2021 è confermato a roster e chiude la stagione con 32 partite all’attivo, .231 in battuta, con 9 doppi e 3 fuoricampo.

Skip to content