« Torna indietro

De Luca, scuola

De Luca si vaccina. De Magistris: “Indegno abuso di potere”

Pubblicato il 28 Dicembre, 2020

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si è vaccinato ieri al Cotugno di Napoli. Ha scritto sui social: “Mi sono vaccinato, dobbiamo farlo tutti nelle prossime settimane. E’ importante per vincere la battaglia contro il Covid-19 e tornare alla vita normale. Senza abbassare la guardia e rispettando le regole”. Ma poteva farlo?

Per il sindaco della città partenopea, Luigi De Magistris, no e ha lanciato accuse chiare, tacciando di “inqualificabile e indegno l’abuso di potere del presidente De Luca” che avrebbe approfittato del suo ruolo istituzionale “per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantità disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani”.

Continua De Magistris sottolineando che “la sua salute viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa! Poi verrà, invece, il momento in cui tutti dovremmo vaccinarci e allora sarà giusto che tutti diano l’esempio, a cominciare da chi ricopre incarichi pubblici e istituzionali. Ora non tutti, purtroppo, possono ancora vaccinarsi, mentre De Luca appare come un privilegiato della casta arrogante che abusa strumentalmente, a fini di propaganda, del suo ruolo istituzionale. La sua dose viene purtroppo sottratta a chi opera in prima linea e rischia la vita ogni giorno”. Insomma, De Luca avrebbe saltato la fila. Nel suo ruolo istituzionale è un fatto piuttosto grave, confermato dalla notizia, scontata, che nessun Presidente di Regione si è vaccinato nel V-Day.

Skip to content