« Torna indietro

Disoccupati, fino al 29 ottobre selezioni aperte al progetto “Venezia-LIS 2021”

8.10.2021 – Conclusa positivamente l’esperienza del Progetto “Venezia-LIS 2019, che ha visto l’inserimento in lavori di pubblica utilità negli Uffici Giudiziari di Venezia di 30 persone, da settembre 2020 a marzo 2021, il Comune di Venezia è pronto per il progetto “Venezia LIS 2021”, in parternariato con Cooperativa Co.Ge.S Don Lorenzo Milani, e la Cooperativa Solidalia. L’iniziativa gode di un finanziamento regionale di € 309.056,00.

Il progetto è rivolto a 28 persone residenti o con domicilio temporaneo nel Comune di Venezia e prevede un percorso di orientamento, formazione nonché un’esperienza di lavoro vero e proprio con regolare contratto a tempo determinato della durata di 6 mesi presso gli Uffici Giudiziari di Venezia: Tribunale per i Minorenni, Tribunale Ordinario, Procura della Repubblica, Corte d’Appello di Venezia, Procura Generale della Repubblica.

I destinatari dell’intervento saranno: disoccupati di lunga durata, non percettori di ammortizzatori sociali e sprovvisti di trattamento pensionistico e i disoccupati svantaggiati a rischio di esclusione sociale e povertà, con più di 30 anni di età.

Gli Uffici Giudiziari coinvolti inseriranno nei propri uffici i lavoratori offrendo loro l’opportunità di svolgere attività nell’ambito dei seguenti servizi di: custodia e sorveglianza di cose e persone, così come di locali e uffici, archiviazione e protocollazione, servizi ausiliari e/o anticamera e aula (regolazione di accesso al pubblico, informazione e sorveglianza), informazione alla cittadinanza riguardo gli Uffici Giudiziari (ubicazioni, orario, apertura, responsabili e competenze).

Tutte le informazioni necessarie per partecipare al progetto Venezia-LIS2021 sono contenute nell’avviso di selezione del progetto pubblicato nel sito della Cooperativa Co.Ge.S, al seguente link https://www.cogesdonmilani.it/2021/09/29/venezia-lis-2021/ dove è possibile scaricare anche la modulistica del progetto.

Termine ultimo per la presentazione della domanda: 29 ottobre 2021 – ore 12

“Continua l’impegno dell’Amministrazione comunale di Venezia, già protagonista negli ultimi anni di molte iniziative legate all’occupabilità e alla creazione di percorsi di autonomia come appunto, i Lavori di Pubblica Utilità e i LIS” sottolinea l’assessore Venturini. “Questi progetti hanno garantito importanti ricadute positive su molte persone seguite dai servizi sociali, assicurando per tutti un’utile esperienza lavorativa a tempo determinato che per alcuni è sfociata in rapporti di lavoro continuativi e duraturi anche a progetto terminato. Questo progetto si pone un triplice obiettivo: assicurare un sostegno a persone particolarmente bisognose attraverso il lavoro; generare un intervento produttivo capace di mantenere attivi nel mercato del lavoro individui che attualmente ne sono esclusi, favorendone la rioccupazione; rinforzare i servizi pubblici degli Uffici giudiziari migliorandone così l’efficienza. A seguito della crisi pandemica e la conseguente crisi occupazionale che ha visto aumentare esponenzialmente le richieste di aiuto intercettate dai nostri servizi sociali comunali, triplicandole nel corso del 2020, iniziative come questa garantiscono occasioni importanti per ritrovare fiducia e offrire vere occasioni di inclusione lavorativa”.

“Anche quest’anno – spiega Angelo Benvegnù, presidente della Cooperativa Coges – saremo al fianco del Comune di Venezia in questo progetto. Abbiamo una grandissima esperienza come cooperativa nella gestione di progetti “di pubblica utilità” in diverse aree del territorio regionale ed abbiamo visto come queste esperienze siano importanti per la pluralità di vantaggi che offrono, ai beneficiari finali, molto spesso cittadini fragili e disoccupati di lunga durata, ma anche per la comunità, in questo caso gli Uffici Giudiziari, che possono migliorare la qualità e l’incremento dei servizi offerti”.

“Anche in questa terza edizione dei Progetti per l’inserimento di Lavoratori ad Impatto Sociale negli Uffici Giudiziari del Comune di Venezia – dichiara Paolo Tosatto, presidente della Cooperativa Solidalia – garantiremo a 28 persone una possibilità di contribuire all’efficientamento della macchina amministrativa degli uffici giudiziari. Negli anni passati sono state molte le attestazioni di stima e riconoscimento professionale, che i LIS hanno ricevuto al termine del contratto di lavoro”.

x