« Torna indietro

Donare il sangue è sentirsi utili per il prossimo

Donare il sangue è sentirsi utili per il prossimo

AMALFI. Nuovo appello targato Comune di Amalfi ed AVIS per sondare l’animo generoso degli abitanti della cittadina costiera per raccogliere il sangue, il prossimo 20 giugno: come in altre occasioni, il popolo della città, antica Repubblica marinara, non si sottrarrà alla chiamata alle donazioni, aiutando a raccogliere scorte ematiche in un momento nel quale gli ospedali dispongono di scarse scorte di sangue. L’unità mobile dell’Avis tornerà in piazza Municipio dopo gli ottimi riscontri avuti durante il lockdown, e potranno donare tutti coloro che si trovino in buono stato di salute, maggiorenni e che abbiano un peso non inferiore ai 50 chili, fermo restando che dovranno rispettare i criteri di sicurezza specifici per le misure di prevenzione dei contagi. I donatori sul posto saranno soggetti prima a visita medica con misurazione della temperatura corporea e poi accederanno all’unità mobile nel rispetto delle distanze di sicurezza. Il consigliere delegato alla sanità Giorgio Stancati dichiara: “ I cittadini di Amalfi partecipano sempre con entusiasmo e numerosi alle giornate di dono del sangue. Si tratta di un’iniziativa importante, perché donare il sangue contribuisce a salvare vite umane. Visto il momento particolare, per garantire il rispetto delle misure sanitarie di distanziamento sociale e per evitare assembramenti, il dono del sangue va prenotato mediante appuntamento al numero 335.65.74.781.

Il consigliere delegato alla sanità Giorgio Stancati dichiara: “ I cittadini di Amalfi partecipano sempre con entusiasmo e numerosi alle giornate di dono del sangue. Si tratta di un’iniziativa importante, perché donare il sangue contribuisce a salvare vite umane. Visto il momento particolare, per garantire il rispetto delle misure sanitarie di distanziamento sociale e per evitare assembramenti, il dono del sangue va prenotato appuntamento al numero 335.65.74.781.

Potrà donare il sangue chiunque sia in buona salute, maggiorenne fino a 65 anni, che pesi almeno 50 chili e che rispetti i criteri di sicurezza specifici per le misure di prevenzione dei contagi. I donatori sul posto saranno soggetti prima a visita medica con misurazione della temperatura corporea e poi accederanno all’unità mobile nel rispetto delle distanze di sicurezza.

x