« Torna indietro

????????????????????????????????????

Ordina dall’Olanda 6 litri di droga dello stupro, ma il pacco glielo consegnano gli agenti. Arrestato 31enne

Pubblicato il 2 Luglio, 2021

Non solo arresti per spaccio di droga tradizionale, ma le forze dell’ordine salentine devono fare i conti anche con la cosiddetta droga dello stupro. Nella serata di ieri 1 luglio, gli agenti in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Lecce, hanno tratto in arresto S.D., 31enne di Galatone, colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di GHB/GBL, sostanza stupefacente liquida, solitamente denominata “droga dello stupro”. Il giorno 30 giugno, gli agenti in servizio all’Ufficio di Polizia di Frontiera Aerea presso lo scalo aeroportuale di Fiumicino, hanno comunicato ai colleghi della Squadra Mobile di Lecce, che le autorità olandesi avevano segnalato il passaggio, in quello scalo, di un plico sospetto contenente della sostanza stupefacente, diretta all’indirizzo dell’odierno arrestato. La segnalazione riguardava un non meglio specificato quantitativo di sostanza stupefacente del tipo “GBL” – sostanza liquida inodore, incolore ed insipida, cosiddetta “droga dello stupro”- che, transitata da Roma con un vettore, era attualmente diretta all’Hub distributivo di Bari per la successiva consegna a Lecce, prevista per la mattinata dell’1 luglio.

Droga dello stupro dall’Olanda, il sequestro e l’arresto

Il plico, contenente la droga dello stupro, del peso di Kg. 7,650, è sbarcato allo scalo aereo di Ciampino il 30 giugno proveniente dall’Olanda, con spedizione del 29 ad opera di “Shop and Clean b.v.”. Gli Agenti della Squadra Mobile, dopo avere acquisito informazioni sul soggetto destinatario del plico, tra l’altro già conosciuto alle Forze di Polizia e dopo avere preso accordi con il P.M. della locale Procura della Repubblica, hanno proceduto alla consegna controllata del plico, al fine di verificare la responsabilità dell’uomo in ordine a quanto segnalato. La consegna del plico è avvenuta intorno alle 11:30 di ieri, direttamente nelle mani dell’uomo e, alla sua presenza, gli agenti hanno proceduto all’apertura del medesimo, accertando che al suo interno custodiva 6 flaconi in plastica di colore bianco pieni di liquido, ognuno della capacità di litri 1, con etichetta in carta riportante la scritta “Procleaner” ed un bollino riportante la scritta “Premium Quality”. Il predetto liquido, da successivo accertamento chimico e strumentale effettuato in laboratorio, è risultato essere la sostanza GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, ricompresa nella IV tabella delle sostanze stupefacenti adottata dal Ministero della Salute. Gli agenti hanno proceduto al sequestro della sostanza stupefacente nonché della somma di 865 euro ritrovata nel portafogli dell’uomo, ritenuta provento dell’attività illecita di spaccio. Per quanto sopra l’uomo è stato tratto in arresto ed associato presso la locale Casa Circondariale “Borgo San Nicola” a disposizione dell’A.G.

Skip to content