« Torna indietro

“ È evidente che Jindal ha preso in ostaggio i lavoratori un territorio”

Pubblicato il 21 Maggio, 2022

Arrivati ad oggi è evidente che Jindal ha preso in ostaggio i lavoratori un territorio e il Governo. Dalla grande famiglia del Metropolitan con tanto di applausi, al grande divorzio, annunciando la vendita ma oltretutto continuerà la sua linea di depredare tutto di ciò che è rimasto, ma nonostante tutto chiede ancora la comessa delle rotaie che sicuramente in futuro sarà prodotta in India perché qui ci vogliono investimenti veri per produrre la quantità di rotaie di quella commessa.

Ora caro Governo tocca a te!! Uscire allo scoperto insieme a tutte le istituzioni perché sapete bene che verrà depredato tutto  lasciando da bonificare un intera aria che col passar degli anni sarà sempre più pericolosa per la nostra città. Alle assemblee e il 4 maggio erano presenti due parlamentari Romano del Pd (di cui fa parte della maggioranza) e Manfredi Potenti della Lega stesso partito del Ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti, è inutile fare passerelle. FIM FIOM UILM UGL e noi di USB abbiamo mandato una richiesta congiunto con i nostri nazionali per essere ricevuti al ministero, ma al momento non c’è stata nessuna risposta, non è accettabile una non risposta da un territorio che aspetta da più di 8 anni una soluzione concreta e credibile con un piano industriale. I lavoratori sono stanchi di questi rilanci e di queste minaccie, ora tocca al Ministro Giorgetti dire che vuole fare di Piombino, basta dirlo, Jindal si è pronunciato, il Governo in silenzio ma parla solo del rigassificatore? NO GRAZIE!!
Nel 2014 abbiamo perso il lavoro oggi pure la dignità.

USB PIOMBINO LAVORO PRIVATO.