« Torna indietro

French virologist Luc Montagnier takes part in the 'No Green Pass' protest in Milan, Italy, 15 January 2022. In Italy it is now necessary to have the so-called Super Green Pass, which shows that a person is vaccinated for COVID-19 or has recovered from it on the last six months, to access bars, restaurants, hotels and travel on buses, subways, trains, planes and ships. Furthermore, the government has also made the Super Green Pass obligatory for all over-50s as they are considered especially vulnerable if they contract the virus. ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

E’ morto Luc Montagnier: confermata la notizia

Pubblicato il 10 Febbraio, 2022

Luc Montagnier, premio Nobel per la medicina nel 2008, biologo e virologo, leader negazionista no vax, è deceduto martedì: c’è la conferma. Gilbert Collard, portavoce del partito Reconquete ed europarlamentare, lo ha affermato in un Tweet. 24 ore fa lo aveva stampato la testata France Soir: “Luc Montagnier ci ha appena lasciato. Rip. È morto serenamente l’8 febbraio 2022 alla presenza dei suoi figli. 18 agosto 1932-8 febbraio 2022. Pace all’anima di questo grande uomo“.

La notizia è stata confermata oggi dal quotidiano Liberation: Montagnier aveva 89 anni.

Il giallo: vivo o morto?

Wikipedia (ore 15 del 10 febbraio) non indicava ancora il decesso. La grande stampa francese, per il resto, ha taciuto e si è rimasti per ore alla ricerca di ulteriori dati. Poi in in Italia si sono espressi il canale Byoblu e la pagina Facebook ufficiale del senatore Paragone, con Montagnier a Milano durante una manifestazione di ItalExit, il 15 gennaio. Anche Sergio Flores, segretario milanese di Italexit, ha avallato l’ipotesi ora confermata.

“Addio caro professore”

France Soir ha aggiunto: “Gérard Guillaume, uno dei suoi più fedeli collaboratori, dà conferma”. Una collega francese di Montagnier, Alexandra Henrion-Caude, ha scritto: “Addio caro professore“, ma non ha citato il nome di Montagnier; ha parlato di lutto nazionale per uno scienziato. 

I familiari hanno osservato a lungo il silenzio: erano assenti o non raggiungibili. Allo stesso modo, non si pronunciava l’ospedale nel quale era ricoverato, a Neuilly-sur-Seine: non confermava, né smentiva.

Chi era Luc Montagnier

Con Françoise Barré-Sinoussi, Luc Montagnier scoprì il virus HIV. Nel 14 marzo 2010 rilasciò alcune dichiarazioni, accolte con sorpresa e cautela dalla comunità scientifica (in quanto non dimostrate): affermava che sarebbe stato possibile, a suo dire, eradicare il virus dell’HIV stimolando il sistema immunitario con un corretto schema nutrizionale, basato sull’assunzione di integratori e antiossidanti (foto Wikimedia Commons, particolare).