« Torna indietro

emergenza coronavirus

emergenza coronavirus

Emergenza Coronavirus, altri tre nuovi contagi in Provincia di Lecce

Pubblicato il 30 Luglio, 2020

Il dato continua a crescere, ma secondo il direttore dell’Asl, Vito Montinaro, l’emergenza Coronavirus esiste, ma è ancora sotto controllo e non deve creare paure ingiustificate. Oggi, giovedì 30 luglio, si registrano ancora casi di nuovi positivi in provincia di Lecce. Il consueto bollettino epidemiologico, emanato dalla Regione Puglia, fa registrare tre nuovi casi in tutto il territorio pugliese, tutti e tre si riferiscono a nuovi infetti che risiedono nel territorio salentino. Non si registrano, per fortuna, decessi. L’emergenza Coronavirus che per giorni, anzi settimane intere, sembrava aver abbandonato il Salento e la Provincia di Lecce, continua a vedere nuovi contagi nel nostro territorio e, anche se si tratta ancora di un numero esiguo, di certo non si possono dormire sonni tranquilli. Tuttavia, sempre secondo Montinaro, non si tratta di un focolaio vero e proprio e si è già passati dai sette casi di ieri, di cui quattro erano da importazione, ai tre di oggi.

I numeri aggiornati dall’inizio dell’emergenza Coronavirus

Un altro dato importante che non può far parlare di emergenza Coronavirus più viva che mai è l’enorme numero di tamponi effettuati. I tre nuovi positivi in tutta la Puglia, infatti, arrivano a fronte di ben 2441 tamponi effettuati. Decisamente pochi, insomma, soprattutto in relazione all’enorme numero di test effettuati. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus sono stati effettuati 238.142 tamponi e i pazienti guariti sono 3964. Diventano 94, invece, i casi attualmente positivi. Il totale dei casi Covid in Puglia è di 4609 così suddivisi: 1.503 nella provincia di Bari, 382 nella Bat, 671 a Brindisi, 1185 nella provincia di Foggia, 557 a Lecce, 281 nella provincia di Taranto, 30 attribuiti a residenti fuori regione. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Skip to content